1° Giornata nazionale sulla Salute della Donna #SD16

Un sito dedicato, agorà sociale in rete e tra le iniziative territoriali quella torinese

di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 21 aprile 2016
1° Giornata nazionale sulla Salute della Donna #SD16

Istituita nel  giugno del 2015 da una direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri  e presentata dal Ministro della Salute on. Beatrice Lorenzin, dalla Fondazione Atena Onlus e dal Comitato Atena Donna, attive nel campo della divulgazione dei temi legati alle neuroscienze e alla prevenzione della salute della donna, dalla nascita sino alla senescenza, la Prima Giornata nazionale sulla Salute della Donna viene celebrata il 22 aprile, giorno della nascita del Premio Nobel Rita Levi Montalcini.

«L’istituzione della Giornata dedicata alla salute della Donna nasce dalla nostra precisa volontà di rappresentare l’universo femminile in una chiave diversa, che evidenzia le problematiche di salute e la specificità di genere in questo ambito. Su questi aspetti ritengo opportuno aprire una riflessione ampia e pubblica, anche in considerazione dell’impatto che queste tematiche hanno sul quadro sanitario, sociale ed economico della società italiana nel suo complesso. Appare chiara la necessità di una attenzione costante dedicata alla salute femminile da parte dei responsabili politici e gestionali della sanità pubblica, ed è per questo che ho promosso l’istituzione della Giornata e la pianificazione di attività concrete che possano portare indicazioni strategiche ai decisori, ed effettivi benefici alle donne» sono le parole  con cui il Ministro Lorenzin durante la conferenza stampa di presentazione della Prima Giornata tenutasi  nell’Auditorium del Ministero della salute a Lungotevere Ripa, il 15 aprile scorso, come si legge dal portale del Ministero della Salute.

Nel sito dedicato all’evento www.giornatasalutedonna.it  l’obiettivo è di sensibilizzare i cittadini sul tema della salute della donna intesa come prevenzione di patologie specifiche e benessere psicofisico del mondo femminile.

A Roma, la Giornata di venerdì  22 aprile a partire dalle ore 9.30, nell’Aranciera di via di Valle delle Camene 11 (Terme di Caracalla), secondo il programma, verte su  temi legati alla Salute della Donna tramite il confronto tra istituzioni, cittadini e professionisti del SSN attraverso un primo laboratorio gestionale articolato in 10 tavoli tematici. Il dibattito su grandi temi della salute femminile sarà aperto a tutti i cittadini, attraverso la grande agorà della rete e l’utilizzo dei social media Twitter e Facebook.  L’Hashtag ufficiale dell’evento è #SD16. I dieci tavoli tematici e i loro relativi hashtag sono:

– Sessualità, fertilità e salute materna: #sessualità #fertilità #mamme
– Violenza, diritto alla salute negato: donne migranti #violenze #migranti
– Alimentazione e fasi di vita della donna: #alimentazione #lifetime
– Prevenzione dei tumori femminili e screening: #tumori
– Salute mentale della donna, disturbi del comportamento alimentare e dipendenze: #mentalhealthdipendenze #disturbialimentari
– Cosmesi, medicina estetica inclusa la protesica: #cosmesi #medicinaestetica
– Donna, lavoro e salute: #lavoro
– Medicina di genere e ricerca per le donne: #medicinadigenere #ricerca
– Healthy ageing al femminile #healthyageing
– Comunicazione alle donne, per sé e come “health driver”familiare #comunicazione

Nell’ambito della Giornata associazioni e società scientifiche danno il  via a oltre  30 iniziative sul territorio tramite visite gratuite, screening, eventi informativi e di sensibilizzazione consultabili sul sito www.giornatasalutedonna.it/iniziative

A Torino 22 aprile dalle ore 9.30 alle 14.30  nell’Aula consiliare del  Consiglio regionale del Piemonte, in via Alfieri 15, si tiene un convegno  promosso dall’Associazione  Andos e Amici del Cuore in collaborazione con il settore Organismi consultivi e Osservatori  sul tema La prevenzione ti fa scoprire il gusto della vita. Stili di vita a  confronto (www.cr.piemonte.it).Si presenteranno nuovi orientamenti di cardioprevenzione, di corretta alimentazione ed attività fisica.

(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata