A Instanbul, Vertice umanitario mondiale

di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 23 maggio 2016
A Instanbul, Vertice umanitario mondiale

Si apre questa mattina, 23 maggio, ad Instabul, in Turchia, il primo Vertice umanitario mondiale, voluto dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon,  che fino a domani, martedì 24, con i rappresentanti dei Paesi  partecipanti, saranno  al centro di discussione l’individuazione di modalità concrete per rispondere alle crisi, la condivisione dei modi migliori per salvare vite umane nel mondo e come essere preparati per le sfide umanitarie future (https://www.worldhumanitariansummit.org/).

La tutela dell’umanità,  è dunque l’obiettivo di questa due giorni, in cui capi di stato o di governo, delegati di organizzazioni non governative e del settore privato, sono chiamati a cooperare  «per prevenire e ridurre la sofferenza umana».  Come  ad esempio, tra i temi in agenda, prevenire e ridurre i conflitti, promuovere il rispetto per i diritti umani e umanitari.

Partecipa  anche la delegazione della Santa Sede presieduta dal Cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato.

Si possono seguire gli interventi attraverso webtv, social media (twitter:@WHSummit;  facebook.com/WHSummit;  Instagram:@whsummit).

***
Approfondimenti:
Stephen O’Brien, Il Vertice umanitario a Instabul, O’Brien (Onu): «Profughi, il mondo deve farci i conti»,  «Avvenire.it», 24 maggio 2016
Lucia Capuzzi, L’Onu: «Dimezzare gli sfollati». Ban apre il primo vertice umanitario. Il Papa: nessuno resti indietro, «Avvenire», 24 maggio 2016, p. 6
Papa Francesco, Ascoltiamo il grido delle vittime, «L’Osservatore Romano», 25 maggio 2016, p. 6 (www.osservatoreromano.va)
Intervento del segretario di Stato Pietro Parolin durante il primo vertice umanitario mondiale. Prevenire i conflitti è possibile, L’Osservatore Romano, 25 maggio 2016, p. 6 (www.osservatoreromano.va)

 

(aggiornamenti 25 maggio 2016)
(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata