Al via il numero verde 800.000.500 del CUP Piemonte anche per l’ASL Città di Torino

Sono così 6 le Aziende sanitarie aderenti al nuovo servizio attivo dal 2019

di redazione Bioetica News Torino
redazione Bioetica News Torino
27 gennaio 2020

Dopo l’adesione al Centro Unico di Prenotazione (CUP) Regionale da parte dell’Asl di Novara, Biella, VCo e dei presidi Mauriziano e San Luigi di Orbassano è da questa mattina, 27 gennaio,  la volta dell’Asl Città di Torino che comprende i presidi Martini, Maria Vittoria, San Giovanni Bosco, poliambulatori e Case della Salute della Città di Torino.
Si va ampliando la possibilità di offerte di strutture ospedaliere e ambulatoriali, della sanità pubblica che di quella privata convenzionata sul territorio piemontese attraverso un numero unico, il numero verde  800.000.500, che presenta un orario più prolungato, fino alle 8 di sera (dalle 8 alle 20.00), sette giorni su sette (escluse le festività nazionali)  e la gratuità della chiamata sia da cellulare che da numero fisso (invece dell’addebito ripartito per telefoni fissi e alla risposta per i cellulari secondo la tariffazione della compagnia telefonica).

Con un avvio graduale la prenotazione, la disdetta e lo spostamento di una data di visita specialistica o di servizio diagnostico del  piano Ssn e di libera professione, di primo accesso può avvenire contattando il numero verde tramite call center o un’APP gratuita “Cup Piemonte” per le prenotazioni online  per dispositivi mobili (smarthphone…) valido per i sistemi  Ios e Android  o un Totem, un servizio di postazione  situato presso  l’atrio del poliambulatorio di via San Secondo 29 bis in cui si possono effettuare le richieste dei servizi con tessera sanitaria e ricetta elettronica, anche presso le Farmacie territoriali aderenti   e gli sportelli CUP.

Vi sono 80 centralinisti, di cui 40 sono contemporaneamente in servizio nelle ore di maggiore richiesta dalle 9 alle 13, informa la nota stampa della Giunta Regionale (di ieri) che mette in evidenza come con tale servizio si ridurrebbe il tempo di attesa per le prestazioni sanitarie e  si migliora l’accesso al sistema di prenotazione.

Per l’assessore alla Sanità del Piemonte  Luigi Genesio Icardi – la Sanità piemontese  si «compie un passo importante verso il futuro, in un’ottica di servizi per i propri cittadini sempre più all’avanguardia nel panorama nazionale ed al passo con l’innovazione tecnologica. Attualmente i contatti gestiti attraverso il Call Center del Sovracup della provincia di Torino sono circa 700.000 all’anno: nel nuovo CUP unico, si prevede, a regime, di gestire circa 2,5 milioni di contatti all’anno».

Per ulteriori informazioni: www.aslcittaditorino.it nella sezione Come fare per prenotare, modificare e disdire una visita o un esame specialistico

 

 

 

 

 

redazione Bioetica News Torino
redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata