Al via le iscrizioni: Master in Bioetica della Facoltà Teologica, 2013-2014

di Vilma Brignone *
pubblicato il 10 luglio 2013
Al via le iscrizioni: Master in Bioetica della Facoltà Teologica, 2013-2014

Al suo nono anno di vita, il Master organizzato dal Ciclo di specializzazione della Facoltà di Teologia dell’Italia Settentrionale dell’Università di Torino, con oltre 1.500 iscritti nelle edizioni precedenti, ha il patrocino della Facoltà di Medicina dell’Ateneo torinese. Nasce per un percorso di umanizzazione della Medicina e si propone di affrontare le tematiche cruciali della bioetica con metodo interdisciplinare, facendo incontrare l’apporto della scienza, la dimensione antropologica, la riflessione giuridica ed etica secondo il profilo della morale.

Il percorso formativo ha durata biennale e nell’arco di ciascun anno accademico è articolato in tre moduli per un totale di 144 ore distribuite in 24 incontri di mezza giornata, il venerdì pomeriggio e il sabato mattina.

«Nel primo corso – illustra il presidente del Master Mario Rossino – la prima parte è dedicata ai fondamenti della bioetica, all’esame dei vari modelli antropologici, che ispirano il pensare e l’agire in campo bioetico, nonché la pluralità di orientamenti, che si possono utilizzare per l’agire bioetico, soffermandosi sull’indirizzo bioetico a cui il Master si ispira. Il secondo modulo è dedicato alla bioetica di inizio vita, mentre l’ultimo alla bioetica di fine vita».

Nel secondo anno – prosegue Rossino – si affronteranno invece le questioni relative agli stili di vita, all’uomo fragile, cioè alle diverse fragilità, che possono affliggere la vita umana, mentre l’ultima parte del master è dedicata alle sfide bioetiche del terzo millennio.

L’obiettivo dell’itinerario di studi, conclude Rossino, consiste nella «presentazione di un preciso indirizzo bioetico: quello che sceglie di rispettare la realtà e la dignità della persona umana incondizionatamente e sempre, cioè dal concepimento alla morte naturale».

Tra le finalità anche quella di creare un assiduo confronto dialogico tra gli aspetti della cultura contemporanea che concorrono maggiormente a determinare la fisionomia socio-culturale e sanitaria della vita del nostro tempo.

Il corso è rivolto a medici, infermieri e altre professioni socio-sanitarie, insegnanti e operatori psico-pedagogici, teologi e religiosi, nonché a giornalisti e amministratori pubblici – spiega la dottoressa Maria Grazia Sinibaldi responsabile della segreteria scientifica e organizzativa del Master – È aperto inoltre per coloro che sono in possesso di diploma di Laurea: in Filosofia; Lettere; Giurisprudenza; Economia e Commercio; Scienze matematiche, fisiche e naturali; Biologia; Scienze politiche; Sociologia; Psicologia; Farmacia o titoli di studio equipollenti. Anche uditori interessati potranno approfondire tematiche bioetiche con l’iscrizione al Master.

Le lezioni, con avvio venerdì 4 ottobre, si svolgeranno a Torino presso la Facoltà Teologica in via XX Settembre, 83 e la frequenza è obbligatoria per almeno l’80 per cento delle lezioni. Vi è la possibilità del pernottamento e la cena del venerdì di lezione al Master per coloro che risiedono fuori Torino.

Per l’iscrizione all’anno accademico 2013 – 2014 è necessario inviare via e-mail in allegato il Curriculum professionale e la Scheda di iscrizione. Il costo annuale è di 400,00 euro.

Per maggiori informazioni sul Master e sulla modalità di iscrizione e pagamento contattare la dott.ssa Maria Grazia Sinibaldi tramite telefono al numero 339.42.90.588 o fax al numero 011. 44.73.299 oppure scrivendo a grazia.sinibaldi@tiscali.it

e visitare i siti web:
www.teologiatorino.glauco.it
www.centrodibioetica.diocesi.torino.it
www.amcitorino.it

(*) Vilma Brignone
Giornalista
© Riproduzione Riservata