Appuntamenti

di Lara Reale *
pubblicato il 9 giugno 2014
Appuntamenti

XVIII Congresso nazionale della Società italiana di Neuropsicofarmacologia

Torino, 3-6 giugno 2014

Si svolge dal 3 al 6 giugno 2014, al Centro Congressi del Lingotto (via Nizza 280 ) a Torino, il XVIII Congresso nazionale della Società italiana di Neuropsicofarmacologia. Tema: «Personalizzazione dei trattamenti: un ponte tra scienza di base, clinica, ambiente e terapie».

 Letture plenarie 

«The future of antidepressant drug discovery», F. Holsboer (Monaco, Germania)

«DSM-5, ICD-11 e RDoC: clinica e scienze di base nel futuro della diagnosi in psichiatria», M. Maj (Napoli)

«Antipsychotics in children and adolescents: primum non nocere», C. Arango (Madrid, Spagna)

«Internet e nuove sostanze psicoattive: un’emergenza globale» G. Serpelloni (Roma)

Programma dettagliato di simposi, tavole rotonde, corsi ECM: e-mail: segreteria@sinpf.it

web: www.sinpf.it –  tel. 02-36.58.60.15.

Di seguito un breve razionale del Congresso, che è stato accreditato per tutte le professioni sanitarie:

La patologia mentale rappresenta da sempre non solo un problema medico ma anche un problema di grande rilevanza sociale. La ricerca neurobiologica sperimentale e clinica degli anni duemila ha dato il via a una vera e propria rivoluzione nella comprensione dei meccanismi biologici che sono alla base delle funzioni cerebrali sia normali che patologiche.

La tecnologia delle immagini morfologiche e funzionali del cervello ottenute con la risonanza magnetica e le immagini dei neuroni ottenute con i super microscopi (confocale, elettronico) così come i dati di genetica molecolare hanno permesso di capire le straordinarie proprietà dinamiche sia dei nostri neuroni che dei nostri geni. Queste proprietà dei neuroni, note come “plasticità” neuronale sono sensibili sia all’azione dei farmaci che agli input ambientali. Pertanto, i recenti studi di epigenetica e quelli delle immagini sono risultati straordinari per capire come la psicopatologia possa trovare le sue basi già nella vita intrauterina e nella vita neonatale.

Queste scoperte, insieme all’evidenza che la funzione dei circa 25.000 geni presenti nel nostro genoma può essere modificata in tempo reale dall’ambiente (cibo, farmaci, violenza, sostanze, ormoni, etc.) in modo differente su ogni individuo, hanno suggerito la possibilità di poter personalizzare le terapie. I meccanismi epigenetici insieme alle tecnologie delle immagini rappresentano, nell’ambito delle neuroscienze, l’ultima frontiera per poter affrontare nel modo più selettivo ed efficace le future terapie nell’ambito psichiatrico.

Alla luce di quanto sopra sottolineato il XVIII Congresso della Società Italiana di Neuropsicofarmacologia si propone di affrontare il problema della personalizzazione della terapia delle patologie mentali.

«La fragilità della famiglia»: convegno al San Giovanni Antica Sede

Torino, 10 giugno 2014

«La fragilità della famiglia» si svolge martedì 10 giugno nella Sala Infernotti dell’Ospedale San Giovanni Antica Sede, in via Cavour 31.

L’obiettivo è di rinforzare la rete fra cittadini, enti e associazioni che incontrandosi potranno più facilmente scambiare opinioni, pensieri, emozioni, esperienze e rafforzare il rapporto di collaborazione per perseguire una finalità condivisa. Le famiglie sono spesso lasciate sole a gestire situazioni gravi che superano la loro capacità di resistenza. Così divengono fragili ma la loro fragilità, se supportata, può diventare una forza.

 Programma

ore 9.00 Apertura dei lavori e saluto delle Autorità: dr.ssa Elide TISI – Vicesindaco Città di Torino, dr.ssa Rossana BECARELLI, Direttore Ospedale San Giovanni Antica Sede, prof. Luigi RESEGOTTI – Primario emerito Ematologia Molinette To e Presidente Com. Scient. Cipes Piemonte

9.30-10.10 Ruolo della famiglia nella società contemporanea – prof.ssa M. NALDIN

Discussione

FAMIGLIA E DISAGIO

10.20-10.50 Disagio psichico – dr.ssa A. BORATTI

10.50.11.20 Il legame familiare-fragilità della coppia – dr.ssa S. DE MARI

Discussione

L’IMPATTO DELLA DISABILITA SULLA FAMIGLIA

11.30-12.00 L’impatto della disabilità motoria sulla famiglia – prof. M. GOLLIN

12.00-12.30 L’impatto della disabilità cognitivo-comunicativo-linguistica sulla famiglia – dr.ssa A. L. FOGLIATO

Discussione e chiusura della mattinata 

14.30-15.00 Crisi del sistema familiare di fronte alla malattia – prof. E. LARGHERO

 

TAVOLA ROTONDA con Associazioni ed Enti:

Associazione APIC – Presidente P. DE LUCA
Associazione Il Melo – Presidente D. PALLONE
Associazione Il nostro pianeta – Presidente P. GIANI
Associazione Tu sei mio figlio Onlus – Presidente E. MONTANARI
ENS Onlus
Fondazione Carlo Molo Onlus – Presidente Mt MOLO

Proiezione del cortometraggio Un altro ritmo, regia di Giancarlo TOVO, protagonisti E. ALLEGRI e L. TAMIETTOForum Volontariato, Vicepresidente M.T. EMANUEL, Consigliere di Direzione AVO Piemonte

19.00 Conclusione e consegna attestati di partecipazione

Organizzato da Associazione Erreics onlus con il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia e Città di Torino, Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Torino, CittadinanzAttiva – Regione Piemonte, Colori Quadri, movie Glocal Network, Polo cittadino della Salute, Associazione Museo nazionale del Cinema.

Segreteria organizzativa: Renato Avico e Maura Tuveri

Segreteria scientifica: Elvira Larizza

Per info e iscrizioni: elviralarizza@libero.it – tel. 338. 96.04.764

«Sorrisi di madri africane»: gli scatti dei fotografi Magnum e i racconti del CCM alla Fondazione Ferrero di Alba

Alba, fino al 13 giugno 2014

Mercoledì 21 maggio 2014, alle ore 18.30, viene inaugurata presso la Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero di Alba (CN) la mostra fotografica «Sorrisi di madri africane», curata dal CCM – Comitato Collaborazione Medica insieme a Magnum Photos. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 13 giugno, con ingresso libero e secondo i seguenti orari: da martedì a domenica, 15-19 (lunedì chiuso).

Interverranno all’inaugurazione Mario Strola, segretario generale della Fondazione Ferrero, Marilena Bertini, medico e presidente del CCM, Lorenza Bravetta, direttore di Magnum Photos.

La Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero e il CCM – Comitato Collaborazione Medica, organizzazione non governativa fondata nel 1968 da un gruppo di medici torinesi, danno ufficialmente il via alla loro collaborazione con questa esposizione, una raccolta di 30 fra gli scatti più belli dei fotografi Magnum nelle zone dei Paesi africani dove i medici e il personale sanitario della ONG sono presenti. L’iniziativa è parte della campagna Sorrisi di madri africane, che mira a far sì che ogni mamma, in qualsiasi parte del mondo, possa sorridere con il proprio bambino.

Per il CCM è molto importante raccontare le realtà del mondo dove opera: lì si concentra il 99% dei decessi legati alla salute materna, 1 donna su 16 muore per cause legate alla gravidanza e 4,4 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono ogni anno. Attraverso la campagna Sorrisi di madri africane, che è stata lanciata nel 2011 e si concluderà nel 2015, il CCM vuole garantire assistenza durante la gravidanza e il parto a 200.000 donne, offrire cure e vaccinazioni a 500.000 bambini, formare 1.700 operatori sanitari in ostetricia e pediatria e ristrutturare ed equipaggiare 27 centri di salute.

A due anni dal suo avvio, sono tantissimi le mamme e i bambini assistiti, curati e vaccinati: circa 65mila donne hanno goduto di personale qualificato al momento del parto e più di 250mila bambini hanno ricevuto cure e vaccinazioni; sono 850 gli operatori sanitari formati in ostetricia e pediatria e 15 le strutture sanitarie ristrutturate ed equipaggiate.

La mostra Sorrisi di madri africane rappresenta un prezioso strumento per far conoscere la situazione di mamme e bambini nei Paesi dell’Africa Subsahariana. Articolata in sette sezioni, propone un percorso dalla gravidanza all’infanzia fra le popolazioni locali: curiosità, informazioni, usanze, proverbi accompagnano gli scatti e permettono al visitatore di scoprire realtà lontane, tanto simili nei sentimenti quanto diverse nelle condizioni sanitarie ed economiche. Per approfondire la realtà etiope e sfogliare tutti gli scatti realizzati da Bieke Depoorter nel suo viaggio attraverso i progetti del CCM, è possibile scaricare l’e-book dal sito www.ccm-italia.org.

A chiusura del periodo espositivo, nell’ambito del ciclo di conferenze organizzato dalla Fondazione Ferrero, è previsto l’appuntamento intitolato «Racconti africani. Esperienze di volontariato e di vita con il CCM». I medici del CCM, in conversazione con Piero Bianucci, giornalista scientifico responsabile del ciclo di conferenze della Fondazione, racconteranno cosa significhi essere medico volontario in Africa, tra difficoltà e soddisfazioni, e quale sia il sostegno dato alle mamme e ai bambini. L’incontro si svolgerà presso l’auditorium della Fondazione Ferrero, con ingresso da Strada di mezzo 44, venerdì 13 giugno alle ore 21. La Campagna Sorrisi di madri africane del CCM gode di numerosi patrocini, tra cui si conta quello della Città di Torino, della Provincia di Torino, della Regione Piemonte e di Expo 2015.

Per info: CCM – Comitato Collaborazione Medica
via Ciriè 32/E – Torino
tel.: +39 011. 660.27.93 – Fax: +39 011. 383.94.55
e-mail: ccm@ccm-italia.org;
Facebook: CCM Comitato Collaborazione Medica – Twitter: @CCM_OngEOnlus
Oppure: e-mail: info@fondazioneferrero.it – www.fondazioneferrero.it

«La vita prenatale: inizio di un viaggio»: convegno del Centro Cattolico di Bioetica al Santo Volto

Torino, 14 giugno 2014

Sabato mattina 14 giugno dalle ore 8 alle 13 nella sala Perazzo del Centro Congressi Santo Volto di Torino, in via Nole 3, si terrà un convegno dal titolo: «La vita prenatale: inizio di un viaggio» promosso dal Centro Cattolico di Bioetica dell’Arcidiocesi di Torino.

È accreditato Ecm per tutte le professioni sanitarie.
La quota di iscrizione è di 10 euro da versare il giorno del convegno.

PROGRAMMA

ore 8.00: Registrazione dei partecipanti
ore 8.45: Saluto delle Autorità

Modera: Enrico LARGHERO – Medico, Direttore scientifico Master universitario in Bioetica

ore 9.00-9.15: Introduzione – Giorgio PALESTRO, Presidente del Centro Cattolico di Bioetica

ore 9.15-10.00: Dall’embrione all’adulto: aspetti biologici e dati scientifici – Clementina PERIS, Medico ginecologo

ore 10.00-10.45: Le emozioni della vita prenatale – Gino SOLDERA, Psicologo psicoterapeuta, Presidente Anep (Associazione Nazionale di Psicologia e di Educazione Prenatale)

ore 10.45-11.00: Intervallo

ore 11.00-11.45: Procreazione medicalmente assistita e implicanze psico-fisiche. Ricadute bioetiche – Mario ROSSINO, Teologo morale presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale

ore 11.45-12.45: Dibattito

ore 12.45-12.00: Conclusioni – Giorgio PALESTRO

Chiusura dei lavori, test di verifica e rilascio attestati

SEGRETERIA SCIENTIFICA: Enrico LARGHERO

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:
Maria Grazia SINIBALDI
tel. 339.42.90.588 – fax: 011.44.73.299
email: grazia.sinibaldi@tiscali.it

«Camminare accanto, camminare insieme»: incontro ACOS ad Aosta

Aosta, 28 giugno 2014

L’Associazione Cattolica Operatori Sanitari (Acos) del Piemonte  promuove nella giornata di sabato 28 giugno un incontro di fine anno sociale ad Aosta presso il Seminario Maggiore di via Xavier De Maistre 17, dal titolo «Camminare accanto, camminare insieme». La giornata avrà inizio alle ore 10: scambio di saluti, celebrazione eucaristica e condivisione (revisione dell’anno trascorso, progettualità per il prossimo anno), pausa pranzo e presentazione dell’Associazione a coloro che sono interessati a conoscerne la mission.  Il prof. don Giuseppe Zeppegno terrà una relazione. Al pomeriggio si terrà una visita guidata della città.

Per informazioni:
email: acos.piemonte@libero.it
Per Torino: Luana Ferlisi tel. 347.211.29.78
Per Asti: Luciana Barbero tel. 338.57.88.542
Per Alessandria: Angela Luparia tel. 328.47.21.354

Corso di Esercizi spirituali per famiglie «Verso il Sinodo»

Saint Oyen – AO, 27-29 giugno 2014

L’Ufficio diocesano Famiglia propone dal 27 al 29 giugno un corso di esercizi spirituali per coppe e famiglie «Verso il Sinodo». Si terrà a Saint Oyen in Valle d’Aosta, con interventi di suor Alexandra Diriart (Pontificio Istituto Giovanni Paolo II), Lucia e Corrado Torchio del Progetto separati, divorziati e riaccompagnati a Pescara.

Per informazioni e iscrizioni:
tel. 011.515.63.40 – famiglia@diocesi.torino.it.

«La Bioetica dalla prospettiva della donna»: corso residenziale all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Roma, 30 giugno – 11 luglio 2014

Dal 30 giugno al 11 luglio 2014 a Roma si svolge il 13º Corso estivo internazionale di aggiornamento in Bioetica.
Il corso è organizzato dalla Facoltà di Bioetica, con la collaborazione dell’Istituto di Studi Superiori sulla Donna dell’Ateneo Regina Apostolorum.

Il titolo del corso: «La Bioetica dalla prospettiva della donna».
Traduzione simultanea: italiano-inglese-spagnolo.
Il corso è residenziale e si terrà presso il Pontificio Collegio Maria Mater Ecclesiae, in via Pietro de Francisci s.n.c. a Roma.

Descrizione: molte delle tematiche studiate dalla Bioetica sono collegate, a volte in modo molto stretto e diretto, alla figura e alla realtà della donna. Si pensi, soprattutto, alle problematiche riguardanti l’inizio della vita. Ma anche su altri temi si può parlare di una “prospettiva femminile”. Durante il corso estivo verranno approfondite tematiche come quelle della “questione femminile”, il femminismo, il nuovo femminismo (proposto, per esempio, da Papa Giovanni Paolo II), eccetera.
Verranno studiate anche le varie proposte per una “Bioetica al femminile”, sia dal punto di vista contenutistico che da quello metodologico. Saranno poi affrontate le tematiche classiche della Bioetica, come anche quelle riguardanti le nuove frontiere della medicina e delle biotecnologie, dal punto di vista della donna.

Il corso è articolato in due moduli tematici.
È possibile partecipare a tutto il corso, oppure a uno dei moduli.
I partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione.

Calendario: Modulo 1: 30 giugno-4 luglio; Modulo 2: 7-11 luglio

Le lezioni saranno tenute dai docenti della Facoltà di Bioetica, con la partecipazione di altri docenti ed esperti provenienti da diversi paesi.
Oltre alle lezioni verranno organizzati incontri e attività di riflessione e discussione, favorendo la partecipazione attiva di tutti i corsisti.

Il corso è indirizzato a tutte le persone interessate ai temi della Bioetica, operatori nel settore sanitario, docenti e laureati di tutte le discipline.
Gli studenti di licenza o dottorato in Bioetica regolarmente iscritti alla Facoltà possono partecipare: verrà loro accreditata, se superata la prova scritta corrispondente, nel loro curriculum accademico con 3 crediti (4 ECTS) per ogni singolo modulo.

È prevista, per ogni modulo, un’unica prova scritta che si svolgerà alla fine di ogni singolo modulo.

Per informazioni contattare:
Emmanuele Di Leo – Facoltà di Bioetica Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
tel. +39.06.66.54.3931 – cell. +39. 349.81.67.543
email: edileo@upra.org
facebook: Emmanuele Di Leo

Corso di spiritualità e formazione per famiglie e coppie a Sestri Levante

Sestri Levante-GE, 1-6 luglio 2014

Da martedì 1 a domenica 6 luglio 2014, all’Opera Madonnina del Grappa in p.za Padre Enrico Mauri1 a Sestri Levante (GE), si tiene il XII Convegno di Spiritualità e Formazione dal titolo «Li chiamò perché stessero con lui: noi due invitati alle Nozze».

Il Corso è aperto a tutti, in particolare alle famiglie e alle coppie di fidanzarti e di sposi. Previsto anche il servizio di accoglienza per i figli.

Organizza l’Associazione Sposi in Cristo – Famiglia Spirituale di Padre Enrico Mauri.

Per informazioni: cpm.centro@operamg.it – tel. 0185.457.131

La Vigna di Rachele: week-end  di  ritiro spirituale a  Bologna

Bologna, 11-13 luglio 2014

La Vigna di Rachele organizza dalle ore 14 di venerdì pomeriggio 11 luglio alle ore 18 di domenica 13 luglio presso una struttura ospitante a Bologna un ritiro spirituale estivo per  un  “tuffo” nel mare della Divina Misericordia per chi porta le ferite della dolorosa esperienza dell’aborto.

Posti limitati: massimo 12 partecipanti

Il percorso:  è specificatamente progettato per le donne, uomini e coppie che portano il dolore emozionale e spirituale dell’esperienza dell’aborto. Il ritiro comprende la condivisione delle storie personali, meditazioni ed esercizi con le Scritture, la celebrazione dei Sacramenti ed una funzione commemorativa.

La coordinatrice per l’Italia Monika Rodman Montanaro spiega: «il  weekend è guidato da un’equipe che include una psicologa, un sacerdote e altre componenti che hanno fatto il proprio percorso di guarigione interiore dopo aver vissuto la stessa esperienza. È progettato per facilitare, in un ambiente emotivamente sicuro, l’espressione di emozioni collegate all’esperienza dell’aborto – rabbia, ambivalenza, lutto e sensi di colpa – per continuare un percorso di recupero, riconciliazione e rinascita. Attraverso un percorso di esercizi creati per elaborare questo lutto, i partecipanti fanno esperienza dell’amore incondizionato di Dio. Il percorso è molto efficace per coloro che hanno difficoltà a perdonare sé stessi ed altri.»

Costo: un’offerta richiesta per il ritiro è di € 200 a persona (oppure € 350 per  una coppia o due familiari, ad. es. madre e figlia);  include le spese di vitto e alloggio del week-end, materiali ed altri costi del ritiro. C’è anche la possibilità di un aiuto economico per chi potrebbe averne bisogno.

La Vigna di Rachele, un apostolato internazionale ormai attivo da quattro anni anche in Italia, opera in piena comunione con la Chiesa universale e il manuale utilizzato per gestire i ritiri porta sia il nihil obstat sia l’imprimatur. L’apostolato rappresenta una risposta autenticamente cristiana alla piaga dell’aborto, prendendo ispirazione da San Giovanni Paolo II,  nella sua enciclica Evangelium vitae (1995).
La Vigna di Rachele è cresciuta notevolmente dal momento in cui ha iniziato, nell’anno 1994, nell’Arcidiocesi di Filadelfia (USA). Più di 200.000 persone ne hanno fatto esperienza e il programma si è ormai diffuso nel mondo. In Europa La Vigna di Rachele è presente in Austria, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Russia, Spagna e  Ungheria. È  attiva in vari Paesi latinoamericani incluso l’Argentina, dove Papa Francesco è venuto a conoscenza dei frutti dell’apostolato diversi anni fa.

Nel settembre 2013 Papa Francesco ha concesso un’udienza privata al direttore pastorale dell’apostolato, Frank Pavone, incoraggiando ad andare avanti.

Per iscriversi al weekend inviare i moduli di iscrizione entro venerdì 20 giugno. Per richiedere i moduli e ricevere ulteriori informazioni sul programma scrivere a: info.vignadirachele@yahoo.it; contattare Monika Rodmann Montanaro presso la sede nazionale a Taranto tel. 099.77.24.518 – web:  www.vignadirachele.org

Premio «Luigina Parodi» 2014: III edizione dedicata alla famiglia

Febbraio-settembre 2014

Il Premio «Luigina Parodi» viene istituito a otto anni dalla scomparsa di Luigina Parodi, professoressa appassionata, che fino ad età avanzata ha dedicato la sua esperienza e il suo entusiasmo alla scuola e alla formazione. L’associazione Erreics Onlus decide di dedicarle un premio culturale per ricordare la sua professionalità e la sua attenzione per l’istruzione e l’insegnamento soprattutto tra i giovani. Luigina Parodi, nata a Nettuno l’11 ottobre 1920, lascia la traccia di una convinzione: formare i giovani aiuta a formare anche gli adulti. Questa terza edizione del premio alla Cultura è dedicata al tema della famiglia.

Descrizione del premio. La partecipazione al Premio è gratuita, possono partecipare tutti i giovani di Torino e Provincia di età compresa fra 14 e 20 anni sia studenti delle scuole superiori che lavoratori. Dal 1° febbraio al 30 settembre 2014 i ragazzi potranno inviare un testo (racconto, pagina di diario, autobiografia max 6.000 caratteri) o un cortometraggio (max 5 minuti) realizzato su DVD sul tema della famiglia.

Il materiale dovrà essere inviato via mail a: elviralarizza@libero.it e via posta a: Elvira Larizza Via Ciamarella 31 int.1 10098 Rivoli (To) accompagnato dalla domanda di partecipazione al Premio su cui devono essere indicati: nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapito telefonico, indirizzo mail (se posseduto), scuola di appartenenza o attività lavorativa.
La domanda deve essere firmata dal partecipante e, se minore, da un genitore e/o responsabile.

A ottobre verrà effettuata dalla commissione scientifica la selezione dei tre lavori più belli. I lavori verranno premiati a fine novembre. I premi saranno buoni cultura da spendere in diversi ambiti a discrezione dell’associazione.

Quest’anno una sezione del premio è dedicata ai ragazzi affetti da autismo. Potranno presentare un lavoro: disegno,elaborato, costruzione o altra espressione artistica sempre sul tema della famiglia e inviarlo seguendo le modalità su elencate.

A tutti i partecipanti al concorso verrà dato un riconoscimento a carattere culturale ed i due lavori più belli verranno premiati.

La partecipazione al concorso costituisce implicita autorizzazione al trattamento dei dati personali in applicazione della normativa vigente in materia di privacy e trattamento dati. Erreics Onlus si impegna ad utilizzare i dati richiesti esclusivamente ai fini del presente concorso e della propria attività culturale astenendosi da qualsiasi loro utilizzo a scopo di lucro. Inoltre l’Associazione Erreics Onlus si riserva di utilizzare gli elaborati partecipanti al premio per pubblicazioni, letture e mostre nell’ambito delle proprie attività culturali senza alcuna finalità commerciale. La partecipazione al concorso costituisce implicita autorizzazione in tal senso. La proprietà artistica e letteraria resterà comunque dell’autore.

Per informazioni:
presidenza@erreics.org – elviralarizza@libero.it – www.erreics.org
tel. +39. 339.82.92.985

Inaugurazione a.a. 2014-15 del Master universitario in Bioetica promosso dalla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale

Torino, 3 ottobre 2014

La Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – sezione parallela di Torino (Ciclo di Specializzazione in Teologia Morale con indirizzo sociale) organizza nella sede di via XX Settembre 83 a Torino il Master universitario biennale in Bioetica – Anno Accademico 2014-2015.

Il Master dà diritto a 60 Crediti Formativi Universitari (Cfu) e crediti ecm per tutte le professioni.

Il nuovo ciclo biennale viene inaugurato venerdì 3 ottobre 2014.
Le lezioni del primo anno, articolate in tre moduli (I Modulo: «I fondamenti della bioetica», II Modulo: «La vita che nasce», III Modulo: «La vita che volge al termine») terminano sabato 23 maggio 2015.
Le lezioni del secondo anno saranno organizzate in altrettanti Moduli (I Modulo: «Gli stili di vita. Principi etici e scientifici», II Modulo: «L’uomo fragile», III Modulo: «Le sfide bioetiche del Terzo Millennio»).

DURATA E ORARIO DEI CORSI: Il Corso è articolato nell’arco di ciascun anno accademico in tre moduli per un totale di 144 ore annuali.
Le lezioni si svolgeranno in due unità didattiche: venerdì pomeriggio: ore 14-20 e sabato mattina: ore 8-14

SEDE DEL CORSO: Aula Magna Facoltà Teologica – Via XX Settembre 83 – Torino.

Presidente del Master: Mario Rossino –
Responsabile dell’evento: Enrico Larghero

Direttori scientifici: Enrico Larghero – Giuseppe Zeppegno

Segreteria organizzativa: Centro Cattolico di Bioetica

PER INFORMAZIONI:
Maria Grazia Sinibaldi
tel. 339.42.90.588 – e-mail: grazia.sinibaldi@tiscali.it

QUOTA DI ISCRIZIONE ANNUALE: € 400

Il Master è promosso da: Arcidiocesi di Torino (Centro Cattolico di Bioetica, Ufficio per la Pastorale della Cultura e Ufficio per la Pastorale della Cultura, della Scuola e dell’Università), Associazione Medici Cattolici Italiani, Associazione Bioetica & Persona – Onlus, Scuola di Medicina – Università degli Studi di Torino, Ordine dei Farmacisti della Provincia di Torino

Per ulteriori informazioni e il programma dettagliato: www.teologiatorino.glauco.it

«Mission: volontariato in Italia e nel mondo»: convegno al Santo Volto di Torino

Torino, 16 ottobre 2014

È in programma giovedì 16 ottobre 2014, ore 8 – 14, al Centro Congressi Santo Volto (in via Nole ang. via Borgaro) a Torino, il convegno «Mission: volontariato in Italia e nel mondo».

Ulteriori informazioni saranno presto disponibili su www.congressisantovolto.com 

«Il soggetto e i percorsi di cura»: convegno a cura dell’associazione «Medicina e Persona»

Milano, 16-18 ottobre 2014

Dal 16 al 18 ottobre 2014 l’associazione «Medicina e Persona» organizza il convegno «Il soggetto e i percorsi di cura».

Il convegno si terrà in provincia di Milano e sarà realizzato in collaborazione con alcune realtà della Diocesi ambrosiana. Seguirà a breve l’annuncio con il programma preliminare.

L’appuntamento segue i precedenti convegni «La speranza e la cura» (2008), «Il fattore umano» (2010) e «Un conoscere condiviso» (2012), rivolti agli operatori psicosociali e a coloro che a diverso titolo sono coinvolti nel lavoro sanitario e assistenziale.

 Per info:
Segreteria Nazionale Medicina & Persona
ia Melchiorre Gioia 171 – 20125 Milano
tel. 02.67.38.2754 – fax 02.67.10.05.97
segreteria@medicinaepersona.org

(*) Lara Reale
Giornalista scientifica
Redazione Web Arcidiocesi di Torino
© Riproduzione Riservata