«Bioetica e Scuola». Progetti per il nuovo anno scolastico

di Clara Di Mezza *
pubblicato il 15 settembre 2013
«Bioetica e Scuola». Progetti per il nuovo anno scolastico

Grembiulini fashion, zaini spaziali e penne rotanti dal mese di luglio (ovvero quando i bambini, da poco in vacanza, dovevano ancora acquistare il costumino da bagno!), invadono i nostri supermercati. Tutto è ormai pronto per il nuovo anno scolastico.

Giovani e fanciulli devono scegliere il loro materiale scolastico tra la vasta gamma di accessori più “in” che viene loro offerta e pubblicizzata (perché non ci si può proprio presentare a scuola con il diario di Heidi!).

Anche la scuola è caduta nelle grinfie del consumismo. Battute ironiche a parte, in questa fase iniziale dell’anno scolastico docenti e presidi sono indaffarati nella programmazione delle nuove attività didattico-educative e con la progettazione di momenti formativi che vadano a integrare e ad approfondire le lezioni curricolari degli studenti. Le proposte formative provenienti da Enti e Associazioni sono numerose e molto spesso interessanti e accattivanti. Per gli insegnanti, quindi, non è semplice districarsi tra mille circolari, dépliant e libretti illustranti svariate offerte di attività per gli allievi.

Tra le proposte formative scolastiche 2013-2014: «Bioetica e Scuola» del  «Progetto Condiviso» – Ufficio Diocesano Scuola Torino

Tra le tante iniziative che giungono in questi giorni nelle scuole da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale, anche quest’anno compare quella del «Progetto Condiviso – Per un uomo umano», pensato, curato e organizzato dall’Ufficio Diocesano Scuola di Torino e dal suo direttore don Bruno Porta. Nel «Progetto Condiviso» confluiscono le iniziative di alcune Associazioni esperte nel campo dell’educazione e della formazione dei più giovani, e che lavorano per un fine comune, cioè quello di “restituire” l’uomo a se stesso attraverso una nuova fondamentale valorizzazione della sua umanità. Inoltre, esse desiderano evidenziare l’urgenza di far nascere un “nuovo umanesimo”, che riconosca l’immagine di Dio presente nell’uomo, per realizzare una vita conforme a questa dignità.

In questo progetto di ri-orientamento della persona umana dal dis-amore all’amore per la vita e la verità si inserisce, per il terzo anno consecutivo, quello del Centro Cattolico di Bioetica di Torino dal titolo: «Bioetica e Scuola: vita, ambiente, salute». Esso è rivolto in particolare agli allievi delle scuole secondarie di 1° e 2° grado, ma è certamente possibile progettare e sviluppare dei percorsi semplificati (e su tematiche più idonee) rivolti ai fanciulli delle scuole elementari.

Riporto qui di seguito una sintesi del Progetto, facendo presente ai lettori che è possibile riceverne copia integrale inoltrando una richiesta scritta all’indirizzo mail che compare in calce.

Progetto «Bioetica e Scuola» 2013-2014

Titolo: Bioetica e Scuola: vita, ambiente, salute
Destinatari del Progetto: Studenti delle Scuole Secondarie di I e II Grado

Motivazione del Progetto
La Scuola non poteva rimanere estranea al dibattito culturale attuale, italiano ed europeo sulle tematiche della bioetica. In questa direzione si muove anche il Protocollo d’Intesa tra il Ministero della Pubblica Istruzione e il Comitato Nazionale di Bioetica, siglato il 6 /10/ 1999, che individua alcune aree di intervento nelle Scuole da parte di Enti e Soggetti Esterni competenti:

– Ricerca didattica sulle modalità adatte ad un’introduzione delle problematiche bioetiche nelle aree disciplinari pertinenti delle scuole di ogni ordine e grado
– Formazione conseguente del personale docente su come integrare queste tematiche nelle attività di studio, anche elaborando materiali didattici da utilizzare in classe

Obiettivi generali
– Contestualizzare nel vissuto quotidiano i problemi etici connessi alle scienze biologiche, mediche e dell’ambiente
– Orientare a partecipare al dibattito bioetico contemporaneo, anche attraverso una lettura critica dei messaggi dei mass media

Obiettivi specifici
Promuovere la conoscenza della Bioetica, con l’intervento di esperti negli specifici ambiti disciplinari:

Bioetica ed educazione alla salute
Bioetica e diritto
Bioetica e ambiente
Bioetica e ricerca scientifica
Bioetica e comunicazione

 

Articolazione del ProgettoContenuti e tempi
Sono previsti cinque incontri di 2 ore ciascuno (tot. 10 ore) sulle seguenti tematiche:

I. La Bioetica: Responsabilità e creatività per un agire consapevole (cenni storici sulle origini della bioetica; definizione, temi e metodi ).
Dignità e valore della vita umana: questioni etiche riguardo l’inizio/fine vita

II. La vita non tutelata: Droghe, alcol, disturbi dell’alimentazione (anoressia, bulimia)
Riflessioni etiche sul vuoto di valori e di responsabilità

III. Ingegneria genetica e genoma umano: “migliorare” per curare e non per modificare l’uomo (clonazione, manipolazione)
 La ricerca sulle cellule staminali. Le nuove biotecnologie

IV. Il problema ambientale: L’attuale salute della Terra. Verso uno sviluppo sostenibile

V. Sintesi dei lavori
Tavola rotonda con esperti rappresentanti i diversi approcci teorici alla bioetica. Quale punto di incontro tra bioetica “laica” e bioetica “cattolica”?

 

N.B.: È possibile sostituire il tema di uno dei cinque incontri con il seguente:  Musica e giovani; Gli effetti sul corpo e sulla mente causati dall’ascolto di particolari musiche e suoni  (la lezione, che prevede una parte di introduzione teorica ed una pratica con visione di slide e ascolto di brani musicali, sarà tenuta dal Maestro Massimo Nosetti, organista e direttore, docente presso il Conservatorio di Cuneo).

Per le Scuole secondarie di 1° grado non è previsto il quinto incontro. I docenti interessati possono comunque concordare anche un numero minore/maggiore di ore di attività in classe a seconda delle tematiche da sviluppare.

Metodologia:

• Individuazione di un itinerario facilmente percorribile dagli studenti in accordo con i docenti coinvolti nel progetto

• Individuazione delle modalità e degli strumenti didattici più efficaci in accordo con i docenti interessati

• Preparazione di schede e cartelloni, anche con l’utilizzo di mezzi multimediali e informatici

• Messa in rete dei materiali prodotti o pubblicazione sul sito della Scuola

Associazione di riferimento:
CENTRO CATTOLICO DI BIOETICA di Torino
in collaborazione con  Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale Sezione Parallela di Torino, Biennio di Specializzazione in Teologia Morale Torino
Via XX Settembre, 83 – 10122 Torino
URl:<http://centrodibioetica.diocesi.torino.it>

Referente: Prof.ssa Clara Di Mezza – e-mail: claradimezza@alice.it

(*) Prof.ssa Clara Di Mezza
Teologa morale e Docente di Insegnamento religione cattolica (IRC)
© Riproduzione Riservata