Comitato Bioetica, ripensare obbligo vaccini se necessario

a cura di Lara Reale *
pubblicato il 25 aprile 2015
Comitato Bioetica, ripensare obbligo vaccini se necessario

“E’ necessario mobilitare i medici e i pediatri di famiglia e promuovere efficaci campagne di informazione sulle vaccinazioni anche sui siti internet, per illustrare le rilevanza dei vaccini e richiamare i cittadini a scelte consapevoli e corrette nel proprio stesso interesse”. E’ il monito che giunge dal Comitato Nazionale di Bioetica (CNB), che il 24 aprile 2015 ha approvato una mozione sulla rilevanza della copertura vaccinale sul territorio nazionale.

Il CNB sottolinea inoltre come i vaccini siano “un diritto dei minori e che il loro interesse nelle decisioni dei genitori deve essere una considerazione preminente”. Nella mozione, il CNB raccomanda tra l’altro di osservare l’obbligo ad una adeguata profilassi vaccinale da parte degli operatori sanitari e del personale delle scuole, e raccomanda anche “un monitoraggio continuo dell’omessa vaccinazione e delle sue ragioni allo scopo di incoraggiare, attraverso una appropriata consulenza, il cittadino verso un percorso vaccinale”.

Il Comitato, ha spiegato il vicepresidente Lorenzo D’Avach ha inoltre espresso preoccupazione per il venir meno dell’obbligo vaccinale in alcune regioni come Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna: “in queste regioni – ha sottolineato – tale obbligo è stato accantonato, ma se ci fossero situazioni di necessità il CNB ritiene che debba essere riconsiderato e ripristinato“.

Fonte: Ansa

 

(*) Lara Reale
Giornalista Scientifica
Redazione Web Arcidiocesi di Torino
© Riproduzione Riservata