Corsi residenziali sulla «Relazione di aiuto»


Pianezza, TO, da venerdì 28 novembre 2014 a sabato 29 novembre 2014
Corso residenziale
a cura di Lara Reale *
pubblicato il 30 ottobre 2014
Corsi residenziali sulla «Relazione di aiuto»

Venerdì 28 e sabato 29 novembre 2014, ore 9-18, a Villa Lascaris in via Lascaris 4 a Pianezza (To), la Consulta Piemontese per la Pastorale della Salute, in collaborazione con l’Ufficio per la Pastorale della Salute – Arcidiocesi di Torino, propone due corsi residenziali (I livello e livello avanzato) sulla «Relazione d’aiuto».

Le caratteristiche professionali di un operatore della Sanità riguardano il possesso di conoscenze teoriche aggiornate (sapere), il possesso di abilità tecniche o manuali (saper fare). Notevole importanza riveste anche il possesso di capacità comunicative e relazionali (saper essere), che si esplica nel rispettare e dar voce alla dimensione esistenziale e di significato sia propria, sia delle persone che si assistono. I Corsi hanno lo scopo, ciascuno al proprio livello di competenza, di scoprire e verificare le condizioni più adeguate in un rapporto interpersonale d’aiuto. Essi si focalizzano sulla conoscenza di sé, delle proprie risorse e dei propri limiti, del proprio modo di reagire alle varie situazioni e alle differenti persone. Forniscono acquisizione di abilità relazionali tramite stili e tecniche al fine di promuovere le risorse sananti dell’aiutato e renderlo protagonista del proprio cambiamento migliorativo.

PRIMO LIVELLO
Laura Zorzella, psicologa e psicoterapeuta Presidio Ospedaliero B.V.Consolata “Fatebenefratelli” – S. Maurizio C.se (TO)

LIVELLO AVANZATO
Rina Monteverdi, referente formazione in Pastorale della Salute Fatebenefratelli – Provincia Lombardo-Veneta

Concessi: 17 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie

Iscrizioni entro il 24 novembre 2014 ai recapiti della segreteria organizzativa: dott. Ivan Raimondi – Ufficio Pastorale Salute, Via Val della Torre 3 – 10149 Torino, Tel. 011.51.56.362 – Fax 011.51.56.359, email: salute.progetti@diocesi.torino.it.

CONTENUTI

Primo livello – La relazione d’aiuto: caratteristiche ed esiti, il feedback e la finestra di johari. Visione olistica della persona: dimensioni, bisogni, valori, motivazioni, sentimenti ed emozioni. Stili di risposta spontanea, comunicazione ed ascolto attivo.

Livello avanzato – Le fasi della relazione d’aiuto, l’accoglienza, l’empatia, la considerazione positiva, l’autenticità, la comprensione del problema, sospingere all’azione, il guaritore ferito.

METODOLOGIA

Confronto e dibattito guidato sui contenuti: esercitazioni individuali sui temi trattati. Giochi di ruolo, discussione di dialoghi tra aiutante ed aiutato, test, esercizi di gruppo.

OBIETTIVI

1. Approfondire la conoscenza relativa: alla comunicazione nell’interno della équipe interprofessionale e con la persona assistita; alla relazione di aiuto.

2. Saper applicare alla quotidianità gli elementi base di una relazione d’aiuto, attraverso la conoscenza di passi necessari all’interno di un colloquio di aiuto.

Nella serata di venerdì 28 è prevista una proiezione con dibattito.

 

Scheda Evento

Data evento

dal 28 novembre 2014 al 29 novembre 2014

Orario

Ore 09:00 - 18:00

Tipo di evento

Corso residenziale

Luogo

Contatti per informazioni

Segreteria organizzativa
dott. Ivan Raimondi – Ufficio Pastorale Salute
Via Val della Torre 3 – 10149 Torino
Tel. +39 011 5156362
Fax +39 011 5156359
email: salute.progetti@diocesi.torino.it.

Allegati

 
 

Mappa

Mappa

Via Lascaris, 4, Torino, TO, Italia

(*) Lara Reale
Giornalista Scientifica
Redazione Web Arcidiocesi di Torino
© Riproduzione Riservata