Dignità della persona anziana e qualità della cura. Una sfida ad abuso e contenzione

Accreditato ecm


Roma, mercoledì 22 giugno 2016
Convegno
di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 7 aprile 2016

L’Ufficio nazionale per la Pastorale della Salute – Cei promuove  in collaborazione con la Società Italiana di Gerontologia e geriatria – Gruppo studio La cura nella fase terminale della vita   un convegno dal titolo «Dignità  della persona anziana e qualità della cura. Sfida ad abuso e contenzione» che si svolgerà  mercoledì 22 giugno dalle 9 alle 18.45 in Roma presso il Centro Congressi Cei, in via Aurelia 796.

È organizzato in occasione della Giornata mondiale contro l’abuso sull’anziano che cade il 15 giugno. Vi collaborano Cepsag, Centro di Ricerca per la promozione e lo sviluppo dell’assistenza geriatrica – Università Cattolica del Sacro Cuore, Istituto internazionale di Teologia Pastorale sanitaria Camillianum, Opera Don Guanella e Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo

Il convegno si propone di condividere una coscienza dei diritti e delle responsabilità che riesca a tradursi in un atteggiamento attivo di rispetto per le persone fragili, nei luoghi della cura, che consideri le dimensioni fisiche, psicologiche, spirituali.
Si parla di violenza e abuso (maltrattamenti fisici e  psichici, abusi di natura sessuale e di tipo economico) sulle persone anziane, problema  presente in tutti i paesi europei e crescente con  l’aumentare della popolazione anziana.
Nell’ambito assistenziale questi problemi – sostiene don Carmine ARICE, direttore dell’Ufficio nazionale per la Pastorale della Salute – Cei – non ricevono l’attenzione necessaria da parte degli operatori sanitari e pastorale, dovuto spesso a scadente qualità dell’assistenza e a carenze nella formazione dei caregiver.
Per Nicola FERRARA, presidente SIGG, La discriminazione degli anziani, la tolleranza della violenza, la mancata coesione fra generazioni e le disuguaglianze di genere creano in qualche misura i presupposti per abusi e maltrattamenti sugli anziani.
Diversi sono i fattori legati alla fragilità degli anziani con il rischio di diventare vittime di abusi come l’invecchiamento della popolazione, l’aumento di anni trascorsi in condizione di dipendenza, la riduzione della forza delle reti familiari, accentuata dalla crisi economica.

Segreteria scientifica: dr.ssa Flavia Caretta, Cepsag – Università Cattolica Sacro Cuore – Roma
Segreteria organizzativa: Società Italiana di Gerontologia e Geriatria – Firenze

Numero massimo di partecipanti: 150 persone

Iscrizione: entro il 12 giugno inviando scheda di iscrizione tramite fax o email alla Segreteria organizzativa e successivamente in sede fino ad esaurimento posti.

L’evento formativo è in fase di accreditamento presso il Ministero della Salute per le figure professionali di: Medico Chirurgo, Fisioterapista, Infermiere, Psicologo.

(aggiornamento 10 giugno 2016)

 

Scheda Evento

Data evento

22 giugno 2016

Orario

Dalle ore 9.00 alle ore 18.45

Tipo di evento

Convegno

Luogo

Costo

Quota di iscrizione: soci SIGG € 25,00 (esente Iva) e non soci SIGG € 40,00 (Iva inclusa), comprende kit congressuale, servizi catering e chiavetta Usb con didattica

Contatti per informazioni

Segreteria organizzativa:
Società Italiana di Gerontologia e Geriatria
via G.C. Vanini, 5 – 50129 Firenze
tel. 055 – 474330 – fax 055- 9900072
email: sigg@sigg.it

 

Allegati

 
 
 

Mappa

Mappa

Centro Congressi Cei, via Aurelia 796 Roma

(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata