Editoriale

di Redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 11 ottobre 2012
Editoriale

Cari lettori,

In questo numero di ottobre continua la presentazione delle strutture associative e istituzionali che animano il Centro Cattolico di Bioetica di Torino. Conoscerete la storia e la missione del Presidio Sanitario «San Camillo» ed il servizio svolto dall’Ufficio per la Pastorale della Salute. Tali espressioni si muovono nella direzione di stabilire e ribadire la correlazione esistente fra il Centro e queste realtà in una prospettiva bioetica laddove l’unione e la collaborazione possono creare delle sinergie organizzative, logistiche e valoriali.

Degli sviluppi della tecnoscienza e della biomedicina nella storia dell’uomo, con spunti di riflessione sul mondo dell’informazione, tratta la nota bioeticista che ci pregiamo di avere tra i nostri collaboratori Mariella Lombardi Ricci nel suo articolo «Questione antropologica dal cantastorie ai mass media. L’importante ruolo del giornalismo in ambito bioetico».

Riprende i fili di un canovaccio dalla trama complessa e ad oggi incompleta, quella del Testamento biologico, o Dat (Dichiarazioni anticipate di Trattamento) il professore Giuseppe Zeppegno, dottore di ricerca in Morale e bioetica e docente presso la Facoltà Teologica di Torino, che ne delinea la storia risalendo alla prima proposta di legge presentata alla Camera dei Deputati il 10 febbraio 1999.

Su come garantire una “buona Sanità” in un tempo di crisi economico-finanziaria è stato recentemente oggetto di analisi e riflessione in un convegno dal titolo «Società e Sanità. Declinare la salute nel tempo della crisi», che si è tenuto nella nostra Facoltà Teologica di Torino. Di quel confronto fra voci autorevoli provenienti da diversi settori, sanità scienze mediche ed economiche, riportiamo l’articolo di Lara Reale tratto da «il nostro tempo».

Nasce un nuovo progetto dell’Ufficio Diocesano Scuola dell’Arcidiocesi di Torino che si propone di sensibilizzare il mondo della scuola sulle tematiche bioetiche. Lo descrive la referente del Progetto Clara Di Mezza, teologa morale e docente di Insegnamento della religione cattolica (Irc).

Venerdì 5 ottobre si è tenuta la cerimonia di inaugurazione del Master in Bioetica della Facoltà Teologica di Torino. Ne diamo un resoconto della giornata e del programma del Master.

Infine troverete le rubriche: «Notizie dall’Italia e dal mondo» e «Appuntamenti» a cura di Lara Reale, novità editoriali de «Lo scaffale» a cura di Giuseppe Zeppegno e «Recensioni».

Lo staff di Bioetica News Torino

(*)
© Riproduzione Riservata