Editoriale

di Redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 8 dicembre 2012

Cari lettori,

Siamo in dicembre, mese spartiacque tra il concludersi di un anno che lasciamo alle spalle e l’aprirsi di un anno nuovo a cui guardiamo con viva speranza. Certo, consapevoli delle tante difficoltà a cui si è tutti chiamati ad affrontare in un Paese, e in una Europa, in crisi economica.

Abbiamo appena quattro mesi di vita e il nostro sguardo di riconoscenza si posa sulle persone del Centro Cattolico di Bioetica, in primis il Professor Giorgio Palestro, suo Presidente, e su coloro che con impegno, dedizione e fervore hanno dato i loro significativi e specialistici contributi bioetici alla nostra rivista e su voi, lettori, molti dei quali, sappiamo, già fidelizzati.

Cogliamo l’occasione di questo mese speciale di festa del Natale, che è per i cristiani attesa della venuta del Signore, o mistero dell’Incarnazione, per ringraziare in modo particolare il nostro Arcivescovo monsignor Cesare Nosiglia e l’Arcivescovo emerito cardinale Severino Poletto, ai quali dobbiamo la nostra presenza, un seme in germoglio, frutto del Centro Cattolico di Bioetica dell’Arcidiocesi di Torino. Grati infine a chi ha contribuito al numero di dicembre , in particolare ai Direttori de «IL NOSTRO TEMPO» e «LA VOCE DEL POPOLO», Beppe Del Colle e Marco Bonatti, nonché a Lara Reale, giornalista scientifica, grazie alla quale si è resa possibile tale feconda collaborazione.

All’etica del dono riserviamo dunque il numero di questo mese, alla luce di svariate e caleidoscopiche sfumature, così quante sono quelle della vita.

Un vivissimo augurio di un Santo Natale e di speranza per l’anno nuovo!

Lo staff di Bioetica News Torino

(*) Redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata