Editoriale

di Redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 8 maggio 2013

Cari lettori,

Dopo l’analisi su come la morte appare in varie modalità nei mass media – a volte spettacolarizzata, banalizzata, o anche taciuta – che Vilma Brignone ci ha presentato nel precedente numero, la giornalista saluzzese prosegue ora il suo discorso  con un’indagine su come le questioni bioetiche sui temi della vita umana, della salute sono trattate dal mondo dell’informazione e sui limiti di tale comunicazione, in cui spesso diversi fattori quali scarsa dimestichezza con l’argomento, terminologie approssimative e ricerca della notizia ad effetto, convergono nel produrre un panorama confuso e frammentato.

Questioni bioetiche oltre che  sociali, culturali e personali sono contenute  nell’ultimo volume del teologo morale  don Mario Rossino dal titolo In dialogo,  che è stato presentato recentemente alla Facoltà Teologica di Torino.  Offriamo attraverso i relatori  da Giorgio Palestro a Ferruccio Ceragioli a Pier Davide Guenzi un ritratto del sacerdote e teologo torinese e  mettiamo  in evidenza  gli orientamenti e un’analisi dell’opera.

Di Sanità parliamo nel supplemento alla Rivista che contiene le relazioni di tre medici piemontesi, Massimiliano Caccetta, Aldo Mozzone e Franco Testore, presentate durante il  primo ciclo del Corso dei Lunedì dell’Amci della sezione torinese intitolato In tempo di crisi… Sanità tra territorio e ospedale. Ciascuno di loro porta la propria esperienza professionale.   Mentre Mozzone medico di Medicina generale dà una panoramica della situazione sanitaria nel nostro Paese delineando alcune priorità per il mantenimento della tutela al diritto alla salute, Testore, primario di Oncologia all’Ospedale di Asti riflette su casi oncologici complessi e descrive i vantaggi che la scelta di un’informatizzazione digitale  ha portato nella  struttura ospedaliera di Asti. Infine Caccetta, medico specialista in Chirurgia generale, ci parla delle criticità nel Pronto Soccorso.

Con la recensione di Federico Rovea su un recente libro di Michele Farisco entriamo nel mondo delle neuroscienze per  comprendere a quale punto sia arrivata la  ricerca finora e quali siano le sfide del sapere nei settori della neuroetica e della neurofilosofia, e verso quali  orizzonti  tendono le  tecniche moderne di neuroimaging.

Vi anticipiamo che nel prossimo numero daremo un resoconto del convegno dedicato alla psicosomatica che si svolgerà sabato 18 maggio al Centro Congressi del Santo Volto di Torino. Il nutrizionista Giorgio Calabrese, lo psichiatra Alessandro Meluzzi e il bioeticista Paolo Merlo interverranno sullo stato dell’arte e sulle prospettive per la bioetica clinica, con una riflessione  conclusiva in chiave bioetica.

Riprenderà la Rubrica «Uno sguardo sul mondo» con un articolo sulla Comunicazione e bioetica di Leonardo Macrobio, docente di Bioetica  presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Buona lettura!

Lo staff Bioetica News Torino

(*) Redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata