Editoriale

di Redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 12 maggio 2014

Cari lettori,

si è rivelato un successo la quarta edizione della Marcia per la Vita: erano in 40mila i partecipanti che hanno sfilato per le vie di Roma fino ad arrivare in Piazza San Pietro per l’ascolto dell’«Angelus» e per il saluto di Papa Francesco, che al termine della preghiera mariana li ha infatti salutati esortandoli assieme all’Associazione «Meter» ad andare «avanti, e lavorare su questo!».
Molto meno per il mondo cattolico la notizia dell’illegittimità costituzionale del divieto di fecondazione eterologa medicalmente assistita dichiarata dalla sentenza della Corte Costituzionale il 9 aprile scorso.

In questo numero vi proponiamo la lettura dei seguenti temi:
la sofferenza umana, del corpo e dell’anima, che è stata al centro dei lavori del primo convegno per le professioni sanitarie, accreditato ecm, svoltosi nella prestigiosa struttura residenziale Rsa «Richelmy» di Torino, intitolato: «Accompagnare nell’ultima fase della vita. Alcune riflessioni». Tra gli altri, sono intervenuti il professore Giorgio Palestro della Scuola di Medicina dell’Ateneo torinese, nonché presidente del Centro Cattolico di Bioetica e don Marco Brunetti direttore dell’Ufficio per la Pastorale della Salute-Arcidiocesi di Torino. Di quell’incontro del 15 aprile scorso il giornalista Marco Panzarella ci introduce il tema nell’intervista al prof. Giorgio Palestro nella rubrica «A proposito di Bioetica».

Il profilarsi di nuovi orizzonti antropologici che il progresso tecnico-scientifico “consegna” all’uomo. «Cyborg. Antropologia tradizionale e postumanesimo» è un’analisi comparativa filosofica e bioetica tra ricerche e scoperte nel campo della medicina e delle biotecnologie del nostro tempo e proiezioni future dell’uomo, o dell’umanità, «nel senso che la realtà viene prospettata non nella forma della narrazione fantastico-scientifica bensì in un quadro anticipatorio dei risultati reali, attendibili e attesi», come scrive l’Autrice, la professoressa Mariella Lombardi Ricci, filosofa, teologa morale e bioeticista.

L’importanza di un’etica nella gestione dell’economia internazionale. Viene trattato dal tributarista Giovanni Carluccio in «Esiste una possibilità di conciliazione tra l’etica e l’economia?»

Educare attraverso lo sport. Si parte da un fatto di cronaca – l’accusa di “doping” che ha inciso profondamente non solo nella vita del campione altoatesino Alex Schwazer ma anche in quella dei molti ragazzi e giovani che dalla sua carriera traevano un modello di vita sportiva – per riportare alla luce e richiamare una definizione chiara di sport, lasciata spesso in oblio, nell’articolo «Giovani, sport e doping» della professoressa Clara Di Mezza, docente di religione e referente del Progetto Bioetica e Scuola dell’Arcidiocesi di Torino.  Ricordiamo che nel 2015 sarà la volta di Torino per i festeggiamenti di Capitale Europea dello Sport.

Vi annunciamo alcuni eventi torinesi.

Due convegni accreditati ecm: l’uno nella giornata di sabato 9 maggio dalle 9 alle 16.30 alla Piccola Casa della Divina Provvidenza, «Sanità in Europa: politiche, comunità, professioni» e l’altro sabato mattina dalle 8 alle 14 al Centro Congressi «Santo Volto», «… al femminile”. Donna e società: ieri, oggi e domani».

Celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo Nosiglia mercoledì 14 maggio alle ore 16 presso la Chiesa Grande della Piccola Casa della Divina Provvidenza-Cottolengo. Un incontro con il mondo delle disabilità aperto ad operatori, associazioni e comunità organizzato dalla Caritas diocesana e dall’Ufficio Pastorale per la Salute-Arcidiocesi di Torino.

E nel mese di Giugno  il convegno promosso dal Centro Cattolico di Bioetica dell’Arcidiocesi di Torino dal titolo «Vita prenatale: inizio di un viaggio» che si terrà sabato 14 giugno dalle ore 8 alle ore 13 presso la Sala Perazzo del Centro Congressi Santo Volto, in via Nole 3 a Torino.

Seguono le rubriche di Notizie dall’Italia, dal Mondo e gli Appuntamenti a cura della giornalista Lara Reale e Lo Scaffale a cura del professore Giuseppe Zeppegno.

Infine lo spazio alle recensioni:  Il Libro “Io vi dichiaro marito e marito di Francesco D’Agostino e Giannino Piana, e Il Film “Tracks di John Curran.

Una buona lettura!
Lo Staff di «Bioetica News Torino»

(*) Redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata