Imparare a comunicare: nuova edizione del corso di Telefono Amico


Torino, da giovedì 06 novembre 2014 a giovedì 13 novembre 2014
Corso di formazione
a cura di Lara Reale *
pubblicato il 31 ottobre 2014

L’Associazione Telefono Amico propone una nuova edizione del corso dedicato al tema della comunicazione tra le persone, per chi vuole cominciare un percorso di Volontariato all’interno della Associazione e a tutti coloro che sono interessati. Gli incontri si svolgeranno presso la Sede del Centro Servizi V.S.S.P., in via Giolitti 21 a Torino tutti i giovedì dalle 21.00 alle 23.00 e saranno tenuti dai Volontari del Telefono Amico che guideranno i partecipanti a riflettere e confrontarsi tra loro sulle dinamiche della comunicazione. Le adesioni sono ammesse entro la terza lezione, giovedì 13 novembre.

Ascolto, comprensione, emozioni: questi i principali argomenti trattati nel corso delle serate. L’obiettivo è mettersi alla prova con gli altri, sperimentando un nuovo modo di ascoltare e ascoltarsi, imparando a mettere da parte i preconcetti. Non sono richieste competenze o conoscenze particolari.

Telefono Amico promuovere la cultura dell’ascolto e dell’attenzione all’altro, e sensibilizza la cittadinanza sulle situazioni di difficoltà e solitudine che i Volontari quotidianamente affrontano. In 50 anni di attività più di 3.000 Volontari hanno risposto a oltre 1.500.000 telefonate di persone sole e in difficoltà. “Se hai bisogno di parlare con qualcuno, io ci sono … sempre!”, questa è l’essenza dell’attività del Telefono Amico: un servizio rivolto a chi si trova in situazioni di disagio, con l’obiettivo di prevenire il suicidio, una causa di morte poco studiata e poco combattuta.

 

 

Scheda Evento

Data evento

Tutti i giovedì

Orario

Dalle 21 alle 23

Tipo di evento

Corso di formazione

Luogo

Torino

Contatti per informazioni

Telefono Amico è attivo a Torino dal 1964. Da allora risponde 24 ore su 24, 365 giorni l’anno. Tel. 011 3195252.

Su www.portaleamico.it possibile inviare una mail o parlare con i volontari via chat.

 
(*) Lara Reale
Giornalista Scientifica
Redazione Web Arcidiocesi di Torino
© Riproduzione Riservata