La scienza al XXXII° Salone internazionale del libro

di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 9 maggio 2019
La scienza al  XXXII° Salone internazionale del libro

La  memoria dello scrittore Leonardo Sciascia, interpretato da  Fausto Russo Alesi in uno spettacolo teatrale curato da Veronica Cruciani e Christian Raimo, in cui si intrattiene in una piacevole conversazione sul senso dello scrivere con una giornalista. Il dramma storico dei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale raccontato da una testimone, Halina Birenbaum, scrittrice polacca di origine ebrea, quando era internata ad Auschwitz,  seguita da una riflessione sulle  prospettive di un’identità culturale (o più)  in un mondo globale e sostenibile attraverso la lectio magistralis del filosofo e scrittore spagnolo Fernando Savater.  La ricerca della verità e di giustizia all’interno di un percorso sulla dignità della persona e sulla memoria –  uno dei fili rossi  conduttori del Salone che rimanda all’esperienza di  Primo Levi in Questo è un uomo –  raccontato dai genitori Paola e Claudio Regeni risoluti nella ricerca della verità per il figlio Giulio Regeni, ricercatore scomparso e trovato morto il 3 febbraio 2016 in Cairo in circostanze non ancora chiarite.

Sono i tre eventi con cui si è inaugurata la XXXII edizione della kermesse internazionale del Libro di Torino dedicata quest’anno a  «Il gioco del mondo» che riprende il titolo di un romanzo di Julio Cortázar (1914 – 1984), influente scrittore dell’America latina, natio di Brussel ma proveniente da una famiglia argentina, al cui Paese rimase legato anche dopo l’esilio negli anni Settanta. Un  progetto dell’Associazione Torino, La Città del Libro e la Fondazione Circolo dei Lettori e  riconosciuto dalla  Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni e delle attività culturali.

Sono numerose le iniziative e gli eventi che si svolgono  al Salone del libro aperto  dal 9 al 13 maggio nella sede di  Lingotto Fiere, in via Nizza 294 (programma).

Alcuni degli incontri con autori e autorevoli relatori in dialogo, dedicati alla scienza, alla medicina, alle biotecnologie e all’etica medica:
9 maggio: Il dolore può essere utile?  di  Michela Marzano,  Arena Robinson (14), Diario di un’apprendista astronauta con Samantha Cristoforetti, Sala Oro (14); Invecchiare senza invecchiare di Giancarlo Isaia, con Piero Bianucci, Giuseppe Poli (17);
10 maggioMutanti. Viaggio nelle trasformazioni del corpo umano di Gavin Francis, Sala internazionale (10.30), Con Emergency in Africa e Afghanistan, Marche regione ospite (11.30), Incontro con Luca Mercalli, Spazio Marche (14); Biologia. La scienza di tutti i viventi (Forum) Sala Avorio (16.30); il portale archivi della scienza, Sala Arancio (17); L’emergenza climatica con Luca Mercalli, Sala Granata (18)
11 maggio: Vivere per sempre di Vincenzo Paglia, Sala Rossa (10.30); L’altra specie di Roberto Cingolani, Sala Viola (12.30); Critica della ragione artificiale. Una difesa dell’umanità, Sala Blu (13.30); Le grandi epidemie di Barbara Gallavotti, Sala Blu (15.30); Essere una macchina di Mark’ O’ Connell, Sala Azzurra  (16);  Naufraghi senza volto di Cristina Cattaneo, Sala Rossa (17.30);
12 maggio: Specchi nel cervello  di Giacomo Rizzolati e Corrado Sinigaglia, Sala Rossa (ore 11.30);  Genesi. Il grande racconto delle origini di Guido Tonelli, Sala Azzurra (12); Credere al tempo dei fondamentalisti, lezione di Timothy Radcliffe. Sala Blu (15.30)Con il gene della rivoluzione! 50 consigli per cambiare il mondo (e non solo) Arena Bookstock (16.30);
13 maggio: Scansatevi dalla luce. Libertà e resistenza nel digitale di J. Williams, Sala internazionale (16.30).

(Aggiornamento 10 maggio 2019)
(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata