La SLA: le nuove terapie

Incontro scientifico Accademia di Medicina di Torino aperto anche al pubblico


Torino, martedì 11 febbraio 2020
Incontro scientifico
di redazione Bioetica News Torino
redazione Bioetica News Torino
3 febbraio 2020

In programma nell’ambito degli incontri scientifici, con cadenza bimensile, organizzati e tenuti presso l’Accademia di Medicina di Torino, martedì 11 febbraio alle ore 17.30 si tratterà della Sclerosi Laterale Amiotrofica e le terapie innovative per curarla con  i neurologi  Andrea Calvo e Vincenzo Silani.  Mentre il  primo è   ricercatore neurologo presso il Centro Regionale Esperto per la Sla di Torino (CRESLA)* presso la AOU Città della Salute e della Scienza di Torino il secondo è ordinario presso l’Università degli Studi di Milano e direttore della Scuola di Specialità in Neurologia.

Il professore Adriano Chiò introdurrà il tema. È ordinario di neurologia presso il Dipartimento di Neuroscienze Rita Levi Montalcini dell’Università degli Studi di Torino. Dal 1981 svolge attività scientifica di ricerca presso tale dipartimento seguendo tra i campi di interesse la sclerosi laterale amiotrofica e le malattie del motoneurone. È Responsabile dal punto di vista assistenziale del CRESLA. Nel 2015 ha conseguito dall’American Academy of Neurology e dall’American ALS Association il premio Sheyla Essey Award per le sue ricerche sulla SLA. Dal 1995 è operativo il Registro piemontese e valdostano della SLA, da lui promosso e attualmente svolge l’attività di coordinatore.

Sede: via Po 18, Torino.

L’incontro è a entrata libera ed aperto anche al pubblico.


*  Le attività di ricerca del Cresla riguardano lo studio della SLA sui versanti epidemiologico, clinico, cognitivo, genetico, neuropatologico e neurobiologico.

 

 

Scheda Evento

Data evento

11 febbraio 2020

Orario

Alle ore 17.30

Tipo di evento

Incontro scientifico

Luogo

Torino

Contatti per informazioni

Accademia di Medicina di Torino
via Po 18, Torino

tel.  011 6709 607
www.accademiadimedicina.unito.it

 
redazione Bioetica News Torino
redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata