Messaggio di Cordoglio e vicinanza alle famiglie dei vigili del Fuoco morti eroicamente nella tragedia di Quargnento

di redazione Bioetica News Torino
redazione Bioetica News Torino
6 novembre 2019

La drammatica e tragica vicenda di Quargnento, nell’Alessandrino lascia una ferita profonda, sgomento dinanzi a ciò che è  senza senso. Infatti a  seguito di due esplosioni di bombole intervallate l’una a distanza di circa un’ora dall’altra,  che hanno fatto crollare un cascinale non abitato sono morti i tre vigili del Fuoco,  Matteo Gastaldo (46 anni), Marco Triches (38 anni) e Antonio Candido (32  anni) e lasciato dei feriti, vigili e carabinieri, mentre prestavano soccorso dopo la prima esplosione. Le  indagini di accertamento sono aperte, al momento contro ignoti e si suppone  che   «dagli elementi che abbiamo acquisito pensiamo sia un fatto doloso», ha detto il procuratore di Alessandria Enrico Cieri dopo il sopralluogo (Ansa, 6 novembre 2019). Sono stati ritrovati degli inneschi: un timer e fili elettrici collegati ad una bombola.

Sono giunti numerosi  messaggi di cordoglio e solidarietà e di vicinanza alle famiglie, in particolare  da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal ministro e vice ministro della Salute, rispettivamente  Roberto Speranza e Pierpaolo Sileri, che esprimono la riconoscenza  per  chi ogni giorno è al servizio della collettività con “dedizione generosa“.

 

redazione Bioetica News Torino
redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata