Nuovo impegno globale per debellare la tubercolosi entro il 2030

di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 17 novembre 2017
Nuovo impegno globale per debellare  la tubercolosi entro il 2030

A Mosca, alla prima conferenza interministeriale dell’Oms aperta dal presidente della Federazione russa Vladimir Putin, da Amina J. Mohammed, vice segretario generale delle Nazioni Unite, e Tedros Adhanonm Ghebreyesus, direttore generale Oms,  sono convenuti 75 ministri  nel firmare l’impegno di porre fine alla tubercolosi entro il 2030.

Nella due giorni più, con una partecipazione  di 1000 persone, si è giunti a delineare quattro punti fondamentali, riportati dal Quotidianosanità.it 17 novembre:
1. muoversi rapidamente per raggiungere una copertura sanitaria universale rafforzando i sistemi sanitari e migliorando l’accesso a prevenzione e cura della tubercolosi centrata sulle persone, assicurando che nessuno resti indietro;
2. mobilitare finanziamenti sufficienti e sostenibili attraverso maggiori investimenti nazionali e internazionali per colmare le lacune nell’attuazione e nella ricerca;
3. avanzare con la ricerca e lo sviluppo di nuovi strumenti per diagnosticare, trattare e prevenire la tubercolosi;
4. aumentare la responsabilità attraverso un quadro per tracciare e rivedere i progressi nel porre fine alla TB, compresi gli approcci multisettoriali.

La tubercolosi, patologia causata da un batterio che danneggia i polmoni,  è una delle  dieci cause di morte nel mondo e secondo i dati elaborati dall’Oms nel 2016 si sono ammalate 10 milioni e 400mila persone, è diffusa soprattutto in India, Indonesia, China, Filippine, Pakistan, Nigeria e Sud Africa, e che la TB (MDR-TB) resistente ai farmaci rimane un problema di sanità pubblica e per la sicurezza sanitaria (ulteriori dati: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs104/en/9).

Riguardo all’Italia è uscita di recente una  Linea Guida sul contrasto alla tubercolosi tra gli immigrati in Italia, documento realizzato dall’Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e il contrasto delle malattie della povertà (Inmp) in collaborazione con Iss e  Società italiana medicina delle migrazioni (Simm). Il testo è  in forma di bozza scaricabile fino al 27 novembre 2017, previa registrazione, dal sito Inmp per una consultazione pubblica: www.nihmp.it <http://www.nihmp.it/index.php/ita/Rete-Nazionale/Linee-Guida-Salute-Migranti/Linea-Guida-per-il-contrasto-della-tubercolosi/Linea-guida-per-il-contrasto-della-tubercolosi-tra-gli-immigrati-in-Italia-Consultazione-pubblica>


 

Approfondimenti:
– Opuscolo con pianificazioni strategiche  per la fine della tubercolosi si veda WHO, The end TB Strategy, May 2014 www.who.it/tb
– Relazione Oms 2017: Global Tubercolosis Report 2017http://www.who.int/tb/publications/global_report/MainText_13Nov2017.pdf?ua=1
–  Epicentro, tubercolosi, www.epicentro.iss.it

(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata