Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani a Torino

di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 14 gennaio 2017
Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani a Torino

Ispirato alla lettera paolina è il tema  «L’amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione» (2Cor 5, 14-20) che sarà il filo conduttore degli incontri animati da preghiere, canti e riflessioni che si terranno  nelle diverse parrocchie del territorio diocesano dal 18 al 25 gennaio per la celebrazione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. È promossa dalla Commissione cattolica diocesana per l’Ecumenismo e il Dialogo, dalla Commissione evangelica per l’Ecumenismo, dalle Comunità ortodosse di Torino in collaborazione con la Segreteria Attività Ecumeniche.

Nella ricorrenza del quinto Centenario della Riforma protestante, il tema e il materiale per i sussidi è stato affidato  quest’anno alle Chiese cristiane della Germania, terra della riforma luterana.
È giunto anche il messaggio dai presidenti  card. Angelo Bagnasco del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE)  e Rev. Christopher Hill della Conferenza delle Chiese europee (KEK). La celebrazione del V anniversario degli inizia della Riforma protestante riporta alla memoria «il nostro difficile passato», che è anche «una preziosa opportunità per rinnovare il nostro impegno nei confronti del risanamento delle ferite e del superamento delle divisioni». E sulla realtà attuale e sul lavoro di solidarietà comune concludono la lettera : «Le molteplici crisi che l’Europa e gli Stati vicini sono chiamati ad affrontare ci avvicinano ancor più. Guerre e conflitti, incertezza politica, migrazioni e sfide ecologiche, povertà materiale e spirituale, toccano le vite di tutti in Europa e oltre» (St. Gallen – Bruxelles, 18 gennaio 2017, www.ccee.eu).

Nella Diocesi di Torino (www.diocesi.torino.it)  si inizierà mercoledì 18 alle ore 20.45 in Duomo con l’arcivescovo mons. Cesare Nosiglia, la pastora valdese Maria Bonafede e il parroco ortodosso romeno padre Lucian Rosu. Si proseguirà giovedì 19, sempre alle 20.45, con l’incontro ecumenico rivolto ai giovani presso la parrocchia «Santissimo Nome di Gesù» in corso Regina Margherita 70. Poi venerdì 20 alle 18 presso la casa valdese, in corso Vittorio Emanuele II, 23,  la conferenza sul «Vangelo sfida i muri: chiese e migranti a Torino» con la pastora valdese e teologa Maria Bonafede e  il direttore dell’Ufficio per la pastorale dei migranti – diocesi di Torino Sergio Durando.  Alle 20.45 celebrazioni ecumeniche a Carmagnola, Nichelino, Pino Torinese e Rivoli. Sabato 21 dalle 9 alle 15 nella parrocchia San Giovanni Maria Vianney, in via Gianelli 8, l’appuntamento si rivolge ai bambini e ai ragazzi con un laboratorio seguito dalla preghiera ecumenica. Nella parrocchia greco-ortodossa San Giovanni Battista, in via delle Orfane 11, ha luogo il vespro ortodosso mentre alle 19 al Tempio Valdese di corso Vittorio Emanuele si incontrano le comunità africane francofone cattolica e valdese. Domenica 22 alle ore 16.30 è la volta del Sermig con un itinerario  artistico e spirituale «La rosa e la croce: da Francesco d’Assisi a Lutero» accompagnato dall’autore Piero Stefani. Lunedì 23  le celebrazioni ecumeniche  hanno luogo alle ore 20.45 in Torino (Chiesa cristiana avventista, Chiesa evangelica battista, sala Esercito della salvezza, Santuario di Sant’Antonio da Padova) e Venaria  presso la Chiesa evangelica Battista. Martedì 24 alle ore 20.45 a Castiglione Torinese, a Favria e in Torino (parrocchie Madonna della Divina Provvidenza, Madonna di Campagna, San Francesco da Paola, San Giovanni Maria Vianney, Sant’Anna. Mercoledì 25 gennaio alle ore  20.45 a Bra al Santuario dei Fiori.  La Settimana si concluderà  al Tempio valdese, in corso Vittorio Emanuele 23 in Torino, alle 20.45 con una celebrazione ecumenica presieduta da don Andrea Pacini presidente Ced, padre Lucian Rosu parroco ortodosso romeno e la predicatrice Eugenia Ferreri presidente  Cepe.

La colletta  di quest’anno andrà per la ricostruzione della foresteria dei monaci benedettini di Norcia, distrutta dal recente terremoto, per l’accoglienza internazionale dei giovani.
Nel 2016 invece sono stati raccolti 5mila800 euro con cui si è contribuito al progetto Humanitarian Desk proposto dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia e dalla Comunità di Sant’Egidio.

(aggiornamento 19 gennaio 2017)

(Approfondimento)
ABC Dell’Ecumene. La Settimana  di preghiera per l’Unità dei cristiani, in www.monasterodibose.it

Riflessioni sulla Musica per l’Unità dei cristiani di Chiara Bertoglio, in www.lavocedeltempo.it, 18.01.2017

(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata