«Umanizzazione e dimensione spirituale della cura nei contesti interculturali»


Brescia, BS, da giovedì 01 gennaio 2015 a giovedì 31 dicembre 2015
Corso di perfezionamento
a cura di Lara Reale *
pubblicato il 5 novembre 2014

Un corso di perfezionamento su «Umanizzazione e dimensione spirituale della cura nei contesti interculturali». Lo organizzano, da gennaio a dicembre 2015, l’Alta scuola di psicologia Agostino Gemelli (Asag) dell’Università Cattolica e l’Irccs San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli di Brescia. Il corso prevede otto moduli presso l’Istituto bresciano (due giorni al mese) e si propone di formare operatori socio-sanitari e pastorali che siano in grado di supportare il malato e la sua famiglia, particolarmente se stranieri.

«Alla base di quest’iniziativa – spiegano i promotori – vi sono la concezione olistica della cura (corpo-psiche-anima) e l’evoluzione del sistema socio-sanitario che richiede sempre più spesso delle nuove professionalità, solidamente formate e davvero capaci di mediare le proprie competenze in un contesto d’integrazione con altre lingue e altre culture». «Questa proposta, alla seconda edizione, mette al centro l’idea – ha dichiarato Marialuisa Gennari all’agenzia Sir, direttore scientifico del corso di perfezionamento Asag – che non si può curare se non si prende in considerazione il tema della spiritualità come parte integrante dell’essere umano, insieme a quello interculturale».

Patrocinato dall’Ufficio Cei per la pastorale della salute, il corso è aperto a operatori appartenenti anche ad altre religioni.

 

 

Scheda Evento

Data evento

dal 01 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

Tipo di evento

Corso di perfezionamento

Luogo

Contatti per informazioni

Info e iscrizioni: form.permanente-bs@unicatt.it.

 

Mappa

Mappa

Via Corsica, 339, Brescia, 25125 BS, Italia

(*) Lara Reale
Giornalista Scientifica
Redazione Web Arcidiocesi di Torino
© Riproduzione Riservata