Un convegno alla Mother House e visita ai centri di salute: a Calcutta per la XXVII GMM

di redazione Bioetica News Torino *
pubblicato il 6 febbraio 2019

Nella città dove Madre Teresa si dedicò totalmente agli ultimi, rispondendo alla chiamata del Signore, “vieni, sii mia luce”,  e da cui diede inizio alla Congregazione delle missionarie della Carità, la cui rete si diffuse in oltre un centinaio di paesi del mondo, si celebrerà la XXVII Giornata Mondiale del Malato.

Dall’8 al 12 febbraio il prefetto cardinale Peter K. A. Turkson con la delegazione del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, si recheranno a Calcutta.

Prima un convegno di studio è in programma, incentrato sui fondamenti teologici della pastorale, sulla Nuova Carta degli Operatori Sanitari e sulle nuove frontiere del servizio ai poveri marginalizzati, poi la visita alla Mother House  per una preghiera alla tomba di Madre Teresa, canonizzata il 4 settembre 2016 da Papa Francesco, e la celebrazione liturgica presieduta dall’arcivescovo di Calcutta monsignor Thoma D’Souza.

Successivamente è prevista una visita a tre centri di salute gestiti dalle Congregazioni delle Suore Missionarie della Carità  e delle Piccole Sorelle dei Poveri, Shanti Dam, Prem Dam e Joseph’s Home, che accolgono e si prendono cura dei malati poveri e abbandonati, soprattutto le donne con sofferenza psichica. Nel St Xavier’s College il cardinale Turrkson presiederà la Messa amministrando l’unzione degli infermi.

Accompagneranno la Delegazione italiana  nelle giornate celebrative il cardinale Patrick D’Rozario CSC Arcivescovo di Dhaka e inviato speciale del Papa per la celebrazione, monsignor Thoma D’Souza arcivescovo di Calcutta e monsignor Prakash Mallavarapu arcivescovo  di Visakhapatnam e presidente della Commissione per la Salute della Conferenza episcopale cattolica dell’India.  Interverranno per l’occasione anche i delegati per la pastorale della salute delle Conferenze episcopali dell’Asia.

Lunedì 11, nel giorno della solennità della Beata Vergine di Lourdes, in vicinanza con Lourdes, dove si officerà la messa internazionale presieduta dal Cardinale Luis Antonio Tagle nella Basilica di San Pio X e si amministrerà  l’unzione dei malati, e con altri luoghi del mondo,  in India, a Bandel presso la Basilica del Santo Rosario  il cardinale Patrick D’Rozario presiederà la Santa Messa a cui seguirà il rito del sacramento della speranza di salvezza che dona conforto ai malati.

(*) redazione Bioetica News Torino
© Riproduzione Riservata