«Cena al buio»: con l’A.P.R.I. onlus -Associazione Piemontese Retinopatici e Ipovedenti

L’A.P.R.I. onlus -Associazione Piemontese Retinopatici e Ipovedenti- propone per chi desidera fare un salto nella solidarietà una cena al buio martedì 10 marzo 2015 ore 20.30, presso Sapordivino in Via Borgo Dora 25/H a Torino.

Una cena che fa del bene… Un’esperienza nuova per assaporare, gustare… senza vedere. I partecipanti saranno invitati a cenare in un ambiente completamente oscurato, guidati da personale non vedente, per sperimentare le capacità dei sensi e scoprire sensazioni nuove, per vivere un’emozione forte ma positiva e con l’importante scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla disabilità visiva. Nella magia dell’oscurità sarà possibile riscoprire con meraviglia le potenzialità di tutti gli altri sensi dando, così, origine a sensazioni straordinarie e assaporando in modo nuovo le ricette della tradizione italiana. Si scoprirà un nuovo modo di stare a tavola e di stare insieme nell’atmosfera suggestiva e coinvolgente del buio e si vivrà in prima persona le difficoltà del vivere quotidiano di una persona non vedente.

Per non lasciarsi sconfiggere dalla paura: spegnere la luce e dare il via all’immaginazione.

La quota di partecipazione è stata fissata in euro 30,00. Una parte della quota sarà devoluta all’associazione A.P.R.I. Onlus.

10 Marzo 2015
Fino al 10 Marzo 2015
20:30
cena solidale
Torino
quota partecipazione euro 30,00

Per prenotazioni: Sapordivino tel. 0114365104 entro l’8 marzo 2015. Posti limitati.

Per informazioni: darkevents@ipovedenti.it


Lara RealeGiornalista ScientificaRedazione Web Arcidiocesi di Torino