Sostieni Bioetica News Torino con una donazione. Sostieni

Il lento cammino dei diritti: la protezione internazionale in Italia e in Europa Nell'ambito degli incontri del Festival dell'accoglienza fino al 27 ottobre 2022 in Torino

C’è possibilità di invertire la rotta? Gli ostacoli da superare nell’approccio culturale al diritto d’asilo sono ancora tanti, dalle risposte normative al sistema di gestione dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

All’incontro di martedì 11 ottobre alle ore 18 presso l’Auditorium Reale Group di Torino, in via Beretola 48/C, parteciperanno alla discussione sulla situazione attuale e prospettive future:

  • monsignor Gian Carlo Perego, arcivescovo di Ferrara Comacchio e presidente della Commissione Cei per le Migrazioni e della Fondazione Migrantes
  • Lorenzo Trucco, avvocato, presidente Asgi
  • Nello Scavo, giornalista e inviato speciale di Avvenire

Il 7 ottobre è stato presentato il XXXI rapporto Immigrazione 2022, curato dalla Caritas italiana e Fondazione Migrantes- Cei, al Centro Congressi Aurelia in Roma. A margine dell’incontro, in una nota riportata dalla Fondazione Migrantes, monsignor Gian Carlo Perego ha fatto osservare come «il 52% dei permessi di soggiorno sia per il ricongiungimento familiare. Questo segnale dice che il mondo dell’immigrazione di diverse nazionalità vuole rimanere in Italia e vuole creare la civiltà di domani».

Domenica 9 ottobre si è assistito in Vaticano alla cerimonia di canonizzazione del vescovo Giovanni Battista Scalabrini che Giovanni Paolo II lo appellò Padre dei Migranti in occasione della beatificazione tenutasi 25 anni fa. Ha fondato la Congregazione dei Missionari di San Carlo e quella delle Suore missionarie di San Carlo Borromeo e delle missionarie laiche per l’assistenza dei migranti, tuttora attive che insieme alla Fondazione Migrantes sono impegnate in Italia e in Europa in particolar modo nelle missioni cattoliche italiane. Fu profeta, antesignano e pioniere nel considerare il fatto migratorio in tutti i suoi aspetti. Non voleva, scrivono gli operatori della Fondazione Migrantes, far mancare ai migranti diretti in quel tempo in America, quella vicinanza spirituale e culturale indispensabile per la tutela dei loro diritti e per la loro promozione sociale nei paesi di arrivo. Monsignor Perego afferma che il «il missionario secondo Scalabrini non è soltanto l’uomo di Chiesa, l’uomo di Dio; egli è l’uomo sociale per eccellenza». Quel richiamo alla carità pastorale, sociale e politica è ancora vivo come dimostra l’accoglienza verso i migranti e l’impegno nella difesa della loro dignità. Un impegno che, continua la nota della Fondazione Migrantes, attraverso Migrantes e tutte le realtà che operano in questo difficile settore, camminando insieme ai migranti e coniugando evangelizzazione e promozione umana.

Il quadro illustrato dal XXXI Rapporto è riassunto in uno schema redatto dai medesimi curatori: https://www.migrantes.it/xxxi-rapporto-immigrazione-2022-costruire-il-futuro-con-i-migranti/

Per seguire altri eventi in agenda del Festival dell’Accoglienza in Torino fino al 27 ottobre 2022 consultare il programma:

https://www.diocesi.torino.it/wp-content/uploads/2022/09/FestivalAccoglienza_TO_2022_programma_completo.pdf

11 Ottobre 2022
Fino al 11 Ottobre 2022
Alle ore 18
Incontro culturale nell'ambito del Festival dell'accoglienza " E mi avete accolto" ( 9 settembre -27 ottobre 2022)
Torino

www.diocesi.torino.it


redazione Bioetica News Torino