Sostieni Bioetica News Torino con una donazione. Sostieni

International Overdose Awareness Day 2022

Nel ricordo delle persone morte di overdose e nell’essere uniti al dolore di chi ha perso i propri cari in tali frangenti che la giornata internazionale dedica per la prevenzione di overdose da farmaco ogni anno il 31 agosto sin dalla sua istituzione ufficiale nel 2012, il National Social Inclusion e for Suicide Prevention Offices del Dipartimento di Sanità e dipendenze e servizi sociali di Dublino, ospitano un webinar di un’ora, mercoledì 31 agosto, sul tema Tempo di ricordare, tempo di agire in cui esperti discuteranno anche dei risvolti nella popolazione femminile.

EVENTO: mercoledì 31 agosto dalle 11 alle 12 am in Dublino (ore 12 pm in Roma): emcdda.europa.eu/event

ISCRIZIONE: https://ims.zoom.us/webinar/register/WN_Cr13oxe-T0mcQv8DR0g9UA?timezone_id=Europe%2FRome

INTERVENGONO:

Frank Feighan, Minister of State with responsability for Publich Health, Well Being and National Drugs Strategy – Governo dell’Irlanda
Denis O’Driscoll, Indipendent Chair of the National Naloxone Oversight Quality Assurance Group
Eamon Keenan, National clinical Lead of Addiction Services, a consultant psychiatrist in Substance Misuse and a Clinical Professor in Addiction Studies in Trinity College Dublin
Sarah Morton, Director of the Community Drugs Programme & Vice Principal for Teaching and Learning, College of Social Sciences and Law
Paula Byrne, Chief Ececutive of Merchants Quay Ireland
Philip Dodd, Office for Suicide Prevention (Nosp), clinical professor, psychiatry in Trinity College of Dublin
Isabelle Giraduon, principal scientific analyst at Emcdda, Lisbon Portugal
Deirdre Mongan, research officer in the Health Research Board.

Da un rapporto sui farmaci 2020, nel 2017 hanno perso la vita per l’uso di farmaci 585mila persone. Gli oppiodi sono per la maggior parte responsabili delle morti correlate. Il Cdc (Centre for Disease Control and Prevention) ha stimato nel 2021 per un anno dalla fine di settembre 2020 un numero di 90mila morti.

Tutti i farmaci possono causare un’overdose, incluso farmaci con ricetta medica, ecco perché è importante assumere la dose raccomandata e rispettare il tempo di assunzione. La combinazione di più sostanze prescritte per dare sollievo al dolore, aiutare a dormire come antidepressivi, oppioidi (come eroina e farmaci oppioidi), benzodiazepina, barbiturici se assunti in eccesso o in combinazione con altri farmaci possono arrecare scompensi respiratori e cardiaci fino a causare la morte. Anche l’alcol può dare tali disturbi, è un sedativo: un avvelenamento acuto da alcol può essere la conseguenza di un “binge drinking”, bere occasionalmente grandi quantità in un tempo ristretto. Gli stimolanti aumentano il rischio di attacchi di cuore, infarti o psicosi farmaco indotta.
Un abuso di farmaci può comportare ad un danno al cervello, da ipossia cerebrale che può condurre al coma, convulsioni e morte.

La situazione in alcuni Paesi

CANADA. Nel 2020, luglio – settembre, riguardo agli oppioidi, ci sono state 1.700 morti dovute pare a morti correlate agli oppioidi.

ASIA. Le statistiche sulle morti non sono affidabili ma si stima che le subregioni sono responsabili del 35% delle morti correlate ai farmaci.

CINA. Nel 2014 sono registrate 49mila morti per effetto di overdose da farmaci.

INGHILTERRA E GALLES. Nel 2019 si sono avute 4300 morti per avvelenamento causato da farmaci. Nel 2019 eroina e morfina sono implicate in 1300 morti; la cocaina nel 2019 è causa di 708 decessi. Ne sono colpiti soprattutto i più giovani e le persone di media età in Inghilterra e Galles: sono tra i 30 e i 39 anni il 23%, il 30% nel gruppo di età tra i 40 e i 49 anni, e per il 28% tra i 50 e i 69 anni di età.

SCOZIA. Hanno perso la vita un migliaio di persone per inappropriatezza del farmaco 1200 persone.

EUROPA. Nel 2018 risultano 22.3 decessi per un milione di popolazione di età tra i 15 e i 64 anni. Hanno più di 40 morti ogni milione di popolazione in 8 paesi, con il più alto tasso riportato in Svezia, il Regno unito pre brexit, , Irlanda, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Estonia e Slovenia.

SUD AMERICA E AMERICA LATINA. Nel 2015 risulta tra le 7000 e le 11000 morti.

31 Agosto 2022
Fino al 31 Agosto 2022
Dalle ore 11 alle 12 am Dublin (dalle 12 pm in Rome)
Convegno sulla prevenzione di overdose da antidolorifici
Dublin
redazione Bioetica News Torino