«La questione ambientale»: corso estivo di bioetica dell’APRA 14° Corso Estivo Internazionale di Aggiornamento in Bioetica al Regina Apostolorum

Dal 30 giugno al 10 luglio 2015 si svolgerà il 14mo Corso Estivo Internazionale di Aggiornamento in Bioetica, dal titolo «Bioetica, questione ambientale ed ecologia umana». È organizzato dalla Facoltà di Bioetica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) insieme alla Facoltà di Bioetica dell’Università Anáhuac Norte, con la collaborazione del CESAB (Centro Ricerche Scienze Ambientali e Biotecnologie), della Cattedra UNESCO di Bioetica e Diritti Umani e dell’Istituto di Scienza e Fede dell’APRA.

Sebbene la bioetica dagli anni Settanta  si sia indirizzata tendenzialmente verso questioni di tipo biomedico, essa aveva nelle sue origini, nel pensiero di alcuni dei pionieri, un forte interesse per la questione ambientale. L’acuirsi della crisi ecologica rende necessario che, nuovamente e con decisione, questa moderna scienza prenda in esame tale questione. Il corso si prefigge pertanto di affrontare, con una metodologia interdisciplinare, problematiche di grande interesse pubblico, quali l’inquinamento, la gestione delle risorse, la questione energetica, il cambiamento climatico, la biodiversità, le biotecnologie ambientali e animali. Risulta evidente, però, che, se tali questioni sono di competenza della bioetica, è proprio perché non si possono e non si devono affrontare solo cercando una soluzione di tipo tecnico.
Per andare alle radici della crisi ambientale, e dunque per trovare orientamenti in vista di soluzioni efficaci, occorre allargare lo sguardo all’etica, all’antropologia, alla teologia: qual è il posto e il ruolo dell’uomo nell’ambiente? come discernere l’eticità del comportamento dell’uomo verso gli animali? In ultima analisi, dov’è il fondamento del rispetto che dobbiamo verso il mondo non-umano? Il corso mostrerà infine la visione cristiana dell’ambiente, la quale offre indicazioni preziose per bilanciare conservazione e sviluppo, per una pastorale del creato nel rispetto di quell’originale mandato di “coltivare e custodire” rivolto all’uomo. Dove infatti l’ecologia umana è rispettata, anche l’ambiente ne trae un beneficio.

Il corso è rivolto a medici, operatori sanitari, biotecnologi, insegnanti di scienze, sacerdoti, filosofi, giuristi e cultori della materia.

Il corso è articolato in due moduli tematici. È possibile partecipare a tutto il corso, oppure a uno dei moduli. Tutti i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione (a cura della Segreteria di Facoltà): primo modulo: 30 giugno – 3 luglio 2015; secondo modulo: 6 luglio -10 luglio 2015

Il corso estivo è integrato nel programma della licenza in Bioetica; ciascun modulo ha la validità di 3 ECTS.
Le conferenze sono tenute in italiano e in inglese, con traduzione simultanea in spagnolo, inglese e italiano.

La  data limite per iscriversi ed effettuare il pagamento del corso è il 30 giugno per il modulo I ed il 6 luglio per il modulo II.

Per informazioni su iscrizione, pagamento e possibilità di  sistemazione in alloggio presso “Casa delle suore missionarie benedettine di Tutzing”: www.uprait.org e info.bioetica@upra.org

30 Giugno 2015
Fino al 10 Luglio 2015
Corso
Roma

info.bioetica@upra.org


Lara RealeGiornalista ScientificaRedazione Web Arcidiocesi di Torino