Per una cultura dell’incontro e della pace Immigrazione, dialogo interreligioso e salute

È il XVIII Convegno nazionale dei Direttori degli Uffici diocesani, delle Associazioni e degli operatori di Pastorale della salute che si svolgerà a Palermo da lunedì 2 maggio 2016 (ore 16.00) a mercoledì 4 maggio 2016 (ore 13.00), organizzato dall’Ufficio nazionale per la Pastorale della salute in collaborazione  con l’Ufficio nazionale per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso della Cei e la Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Cei.

Ha scritto Papa Francesco nel Messaggio per la XXIV Giornata Mondiale del Malato (11 febbraio 2016): «Questo Anno Giubilare vissuto nella misericordia possa favorire l’incontro con [l’Ebraismo, con l’Islam] e con le altre nobili tradizioni religiose; ci renda più aperti al dialogo per meglio conoscerci e comprenderci; elimini ogni forma di chiusura e di disprezzo ed espella ogni forma di violenza e di discriminazione (M.V., 23). Ogni ospedale o casa di cura può essere segno visibile e luogo per promuovere la cultura dell’incontro e della pace, dove l’esperienza della malattia e della sofferenza, come pure l’aiuto professionale e fraterno, contribuiscano a superare ogni limite e ogni divisione».

La presenza in Italia di oltre cinque milioni di immigrati disegna il volto di una nazione che sta cambiando e una presenza multietnica, multiculturale e multireligiosa può essere occasione di crescita per tutto il Paese. La nostra attenzione particolare va, poi, agli immigrati che arrivano sulle nostre coste in un ardito e pericoloso viaggio della speranza. Sono una piccola parte rispetto al grande flusso immigratorio, ma che non può lasciarci indifferenti perché sono i più poveri.
Per questo ci chiediamo: quali sono i possibili percorsi per una cultura dell’incontro e della pace nel mondo della sofferenza e della cura? L’ospedale è un crocevia dell’umanità e sono sempre più numerose le presenze di malati di altre culture religiose che è bene conoscere sia per la loro ricca tradizione, sia come presupposto per il dialogo e la promozione della cultura dell’incontro e della pace. Non ultimo rifletteremo su una possibile azione sinergica tra gli Uffici diocesani di Pastorale della salute e quelli per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso e dei Migranti.

Sede del Convegno: Hotel S. Paolo Palace, in via Messina Marine 91, Palermo

(aggiornamento 11 febbraio 2016)

02 Maggio 2016
Fino al 04 Maggio 2016
XVIII Convegno nazionale dei direttori degli uffici diocesani, delle associazioni e degli operatori di pastorale della salute
Palermo
Quota individuale di iscrizione: euro 50; compresa sistemazione: 220 euro in camera singola e 190 euro in camera doppia

Per informazioni, modalità di iscrizione e pagamento:
Segreteria organizzativa Cei – Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute
via Aurelia 468 00165 Roma
tel. 06-66398477 – fax. 06.66398427
e-mail: salute@chiesacattolica.it
www.chiesacattolica.it/salute

È possibile iscriversi entro il 14 aprile p.v. tramite il portale http://www.iniziative.chiesacattolica.it/EventiCEI/page.jsp?action=landing&eventid=CEI-APPUNTAMENTO-15438


Redazione Bioetica News Torino