News dall'Italia

Quali sono i segnali che i genitori possono osservare nella crescita dei loro bambini: regolare o problematica? I genitori possono saperne di più e porre domande a otto specialisti, pediatri endocrinologi e di altre discipline, agli 8 Webinar gratuiti dell'AFaDoc, Associazione delle famiglie dei pazienti con deficit ormone della crescita e malattie rare dal 15 al 25 settembre

10 Settembre 2020

Quali sono i fattori che influenzano la crescita? Quanto tempo è necessario per una corretta valutazione accrescitiva? Cos’è l’età ossea? Cosa sono le curve di crescita? Cos’è la velocità di crescita staturale? Che cosa si intende per “bambino piccolo per età gestionale”? Quando la statura è definita normale e cosa si intende per “bambino di bassa statura”? Queste sono alcune delle domande sulle quali i genitori vorrebbero sapere di più per comprendere l’importanza di tali aspetti e poter collaborare al meglio con i pediatri sulla crescita del loro bambino/ della loro bambina. «La crescita è un fondamentale indicatore del benessere dei bambini. Non è sempre corretto “aspettare e vedere”. Il fattore tempo è estremamente importante per i bambini. La crescita irregolare, infatti, potrebbe nascondere importanti problematiche mediche», afferma in una nota l’Afadoc, associazione italiana di volontariato delle famiglie con bambini affetti da deficit dell’ormone della crescita e di altre patologie rare ad esso correlato come sindrome di Turner, panipopituitarismo e Sga small for gestational age, presieduta da Cinzia Sacchetti, socia fondatrice nel 1993.

Esplicativo al riguardo è, tra le pubblicazioni dell’Associazione, un opuscolo in versione fumetto, edito dalla Carocci, Il più piccolo della classe, che descrive i passaggi dalle visite pediatriche, le preoccupazioni dei genitori, la visita endocrinologa, che termina con sollievo da parte dei genitori: «Il dottore mi ha detto che se seguiremo le indicazioni dell’endocrinologo pediatra certamente Paolo non sarà il piccolo della classe!».

Referente per l’Italia della Campagna mondiale di sensibilizzazione sulla “crescita dei bambini”, promossa dalla Coalizione Internazionale delle Organizzazioni a Supporto dei Pazienti Endocrinologici e che ricorre il 20 settembre prossimo, l’Associazione italiana ha organizzato una serie di 8 incontri gratuiti via web questo mese, dal 15 al 25, alle ore 18, per dare informazioni scientifiche sull’argomento alle famiglie, avvalendosi di specialisti in endocrinologia pediatrica e in altre discipline pediatriche, dalla terapia intensiva alla neuropsichiatria alla ginecologia, operativi presso le seguenti strutture ospedaliere pediatriche e universitarie: Bambino Gesù di Roma , Maggiore di Bologna, Istituto Giannina Gaslini – Università di Genova, Università degli Studi di Roma – Policlinico Tor Vergata di Roma, AOU Federico II di Napoli, AOU Policlinico G. Martino di Messina, Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e San Raffaele di Milano (per il programma vedere: https://www.afadoc.it/).

Quando il pediatra misura la statura la riporta su apposite carte di normalità in cui sono mostrate le curve di crescita per il sesso maschile e femminile, utili per il monitoraggio della crescita staturale, indicatore ottimale per valutare lo stato di salute del bambino.
I fattori che influenzano la crescita sono diversi: genetici (etnia, altezza dei genitori…), ormonali (ormone tiroideo, somatropina o GH, ormone della crescita, ormoni surrenalici e ormoni sessuali nel periodo puberale), ambientali (scarsa crescita fetale, es. una percentuale dei bambini SGA = bambino nato piccolo per età gestazionale, apporto nutrizionale insufficiente da varie cause, malattie croniche intercorrenti) e  psicologici negativi prolungati nel tempo.

«Il deficit dell’ormone della crescita è la mancanza di questo ormone che ha lo scopo di far crescere il bambino e di dargli gli strumenti metabolici per costruire bene il proprio corpo: i muscoli e le ossa. L’ormone della crescita, prodotto dall’ipofisi, agisce attraverso uno stimolo a livello epatico che porta alla produzione di una sostanza – IGF1 – che svolge la funzione metabolica» spiega Marco Cappa dal sito del Bambino Gesù- Irccs presso cui è responsabile di Endocrinologia, relatore della prima lezione del 15 settembre alle ore 18, La crescita normale del bambino e dell’adolescente, e del comitato scientifico di Afadoc.

Aggiunge, spiegando: «se la mancanza è precoce, l’assenza di crescita può portare a quello che viene chiamato comunemente “nanismo ipofisario”. Si tratta di bambini di bassa statura e un aspetto particolare del volto – viene indicato come aspetto a facies di bambola -, cioè bambini che sembrano più piccoli di quanto siano in realtà e che, se non trattati in maniera corretta, possono avere delle caratteristiche che possono arrivare all’aspetto vecchieggiante della cute. Se trattati in modo adeguato i bambini sono perfettamente normali; altrimenti possono presentare delle difficoltà a livello sociale, perché avranno stature di livello veramente ridotto rispetto alla normalità».

Programma

martedì 15 settembre ore 18:00
La crescita normale del bambino e dell’adolescente
con Marco Cappa
Responsabile Unità di Endocrinologia IRCCS Ospedale Bambino Gesù, ROMA

mercoledì 16 settembre ore 18:00
I segnali d’allarme nel neonato
con Alessandra Vancini
Neonatologa – UOC di Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologia – Ospedale Maggiore, BOLOGNA

giovedì 17 settembre ore 18:00
Le cause dei difetti di crescita
con Mohamad Maghnie
Direttore U.O.C. Clinica Pediatrica – Dipartimento di Scienze Pediatriche Generali e Specialistiche IRCCS Istituto Giannina Gaslini – Università di Genova, GENOVA

venerdì 18 settembre ore 18:00
Lo sviluppo neuropsicomotorio del bambino
con Cinzia Galasso
Professore Ass. Neuropsichiatria Infantile Università degli Studi di Roma – Policlinico “Tor Vergata”, ROMA

martedì 22 settembre ore 18:00
Le cause endocrine dei difetti di crescita
con Mariacarolina Salerno
Responsabile U.O.S. di Endocrinologia Pediatrica – Dipartimento di Pediatria Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II”, NAPOLI

mercoledì 23 settembre ore 18:00
Il bambino nato piccolo per età gestazionale (SGA)
con Malgorzata Wasniewska
Prof. Associato, Pediatra endocrinologo, UOC Pediatria; Dipartimento Materno-Infantile , AOU Policlinico “G. Martino” MESSINA

giovedì 24 settembre ore 18:00
Bassa statura: armonica e disarmonica, come distinguerle e come orientarsi
con Stefano Stagi
Professore Ass. Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Scienze della Salute, Auxoendocrinologia e Ginecologia Pediatrica, Ospedale Pediatrico Meyer, FIRENZE

venerdì 25 settembre ore 18:00
Il trattamento con ormone della crescita in età adolescenziale
con Gabriella Pozzobon
Pediatra – Dipartimento Materno-Infantile – Centro di Endocrinologia dell’Infanzia e dell’Adolescenza IRCCS Ospedale San Raffaele, MILANO

Redazione Bioetica News Torino