Sostieni Bioetica News Torino con una donazione. Sostieni

Carcinoma della Cervice uterina. In diretta streaming WHO

Risale ad un anno fa, il 17 novembre 2020, la celebrazione della prima giornata internazionale delle Nazioni Unite dedicata al contrasto al tumore femminile al collo dell’utero. Alcuni mesi prima 194 paesi nella 73°assemblea mondiale ne hanno concordato con la risoluzione tale tipo di impegno per la salute pubblica negli obiettivi Onu 2020-2030, riconoscendo l’importanza della prevenzione, con visite di controllo, programmi di screening, trattamenti di cura e del vaccino antipapilloma virus.

Si celebra il primo anniversario con un’iniziativa dell’Oms il 17 novembre dalle 15 alle 17 in diretta streaming su https://www.who.int/initiatives/cervical-cancer-elimination-initiative/day-of-action-2021

Purtroppo una malattia per la quale in Italia ne soffrono ogni anno 2400 casi stimati nel 2020 dal Rapporto italiano AIOM sul cancro. Si tratta di una neoplasia dovuta ad un’infezione genitale persistente nel tempo da papillomavirus umano (HpV), che si trasmette via sessuale, che forma delle lesioni nel collo dell’utero che possono se non trattate evolvere in carcinoma; è molto frequente nella fascia giovanile. In generale secondo gli specialisti l’insorgenza delle lesioni precancerose avviene al quinto anno dopo l’infezione mentre la latenza per l’insorgenza può durare decenni. Circa l’80-90% delle infezioni da questo virus, di cui ve ne sono più di 100, è transitoria e esitano in guarigioni spontanee ma possono dare anche complicanze gravi e perdere la vita. Purtroppo circa 1500 la perdono ogni anno. Nel 10 % delle contagiate dal virus l’infezione può divenire cronica.

Uno strumento di identificazione e prevenzione è l’esame del Pap-test che in Italia è offerto gratuitamente ogni tre anni alle donne tra i 25 e i 64 anni mentre il pap test specifico per rintracciare la presenza del papilloma virus (Hpv-DNA test) si effettua dall’età di 30 anni.

Il vaccino anti-papillomavirus si può effettuare ai ragazzi dal 12 anno di età sia nelle femmine che nei maschi secondo l’informativa del Ministero della Salute che lo raccomanda. La schedula vaccinale prevede la somministrazione di due dosi a 0 e 6 mesi per soggetti fino a 13 o 14 anni, a seconda del tipo di vaccino e tre dosi a 0, 1-2 e 6 mesi per i più grandi. 

Purtroppo la pandemia ha sospeso le vaccinazioni in molte parti del mondo: il 43% dei Paesi ha riportato interruzioni del servizio di cura. Nel 2020 si è avuto tuttavia come spiega l’Oms l’introduzione del vaccino HPV in 7 nuovi Paesi, Cameroon, Capo Verde, El Salvador, Mauritiana, Qatar, Sao Tome e Principe e Tuvalu con i quali si arriva a 115.

Per la direttrice generale per le Priorità strategiche Nono Simelela dell’Oms mentre la tecnologia e la ricerca avanzano in tale settore il passo critico e successivo da affrontare è quello di assicurare l’accesso ai servizi di prevenzione e di cura del cancro alla cervice uterina nei paesi a medio e basso reddito.

A livello mondiale questo carcinoma occupa il quarto posto tra i tumori femminili. Si sono stimati 750 nuovi casi nel 2018 pari al 7,5% delle patologie oncologiche femminili mortali. L’85% delle morti si sono avute nei paesi a basso e medio reddito perché le misure di prevenzioni sono molto limitate come lo screening e il vaccino anti-papilloma virus.

PROGRAMMA

OPENING REMARKS

Dr. Tedros Adhanon Ghebreyesus, Who director – general

HIGH-LEVEL REMARKS
H.E. Mrs Jeannette Kagame, First Lady of Rwanda
H.E. Dr Tsepho Ramaphosa, First Lady of South Africa
H.E. Mrs Neo Jane Masisi, First Lady of Botswana
H.E. Madame Adjoavi Sika Kabore, First Lady of Burkina Faso
H.E. Ambassador Sally Mansfield, Australian Government

CERVICAL CANCER SURVIVOR FROM ZAMBIA
Ms. Karen Nakawala

PROGRESS IN YEAR ONE
WHO Assistant Director-General for Strategic Priorities &
Special Advisor to the Director-General – Dr Princess
Nothemba (Nono) Simelela

PARTNER COMMITMENTS:
CERVICAL CANCER SURVIVOR FROM ZAMBIA
Unitaid – Philippe Duneton
FIND – Ilona Kickbusch
L’Initiative (Expertise France) – Eric Fleutelot
Univ of Miami Collaborating Centre –
Community Health Worker in Little Haiti

The Day of Action: Countries & Survivors Around the World

Moderator and Dr Princess Nothemba (Nono) Simelela
Cervical Cancer Survivor Stories

The Henrietta Lacks Initiative: Henrietta Lacks’ Family Western Pacific
South-East Asia and Eastern Mediterranean Cervical Cancer Survivor
Ms. Angélique Kidjo, Unicef Goodwill Ambassador
East Africa
Southern Africa
West / Central Africa
Youth – Commonwealth Task Force
Europe
North America
South America
Cervical Cancer Survivor
Director-General’s Expert Group Co-Chair: Prof. Groesbeck Parham
Musical Closing: Sea of Change: Cancer Survivors Musical Group
Dr Princess Nothemba (Nono) Simelela

Cosa prevede la Risoluzione WHA 2020 delle Nazioni Unite?

La prevenzione primaria per le ragazze dai 9 ai 14 anni con il vaccino HPV

La prevenzione secondaria per le donne dai 30 anni in poi che comprende il programma di prevenzione con lo screening seguito da trattamento di lesioni precancerose immediato o il prima possibile. La visita di screening dovrebbe iniziare in giovane età per le donne attive sessualmente affette da HIV o dopo l’esito positivo al test Hiv.

La prevenzione terziaria riguarda tutte le donne quando necessita di trattamenti di chirurgia, radioterapia, chemioterapia e cura palliativa..

17 Novembre 2021
Fino al 17 Novembre 2021
Dalle 15 alle 17 CET
iniziativa Giornata internazionale Oms di sensibilizzazione contro il Cancro della Cervice uterina
in diretta streaming su sito dell' Oms

Informazioni

Video in diretta streaming dell’Oms
su  https://www.who.int/initiatives/cervical-cancer-elimination-initiative/day-of-action-2021


redazione Bioetica News Torino
Sullo stesso tema: Fragilità