Sostieni Bioetica News Torino con una donazione. Sostieni

La grande bellezza: possono le neuroscienze spiegare l’arte?


È il terzo degli otto appuntamenti divulgativi sui nuovi sviluppi nel campo delle neuroscienze e di confronto tra esperti provenienti da ogni parte del mondo, che si svolge in diverse città del mondo, nell’ambito del progetto itinerante Emotions, dedicato alla scienziata Rita Levi-Montalcini, che l’associazione no profit divulgatrice della ricerca sul cervello BrainCircle Italia ha promosso quest’anno con la collaborazione dell’Ospedale San Raffaele e della Fondazione Ebri (European brain research institute) fondato nel 2002 da Rita Levi-Montalcini.

Il progetto è ideato da Viviana Kasam, giornalista fondatrice dell’Associazione BrainCircleItalia nel 2010, attualmente presidente, e organizzatrice dei forum sul cervello.

Una quarantina di scienziate, provenienti dalle più prestigiose università internazionali interverranno sulle sfide della società contemporanea dalle migrazioni al riscaldamento globale, dallo sfruttamento delle risorse alle decisioni etiche indispensabili per affrontare le minacce insite nelle nuove tecnologie.

Gli incontri scientifici si sono già tenuti a Gerusalemme e a Genova.

Ora è la volta di Roma, terza tappa prevista per venerdì 19 novembre alle ore 9 presso l’auditorium del Maxxi – Museo delle arti del XXI secolo, in via Guido Reni 4 a, Roma.

Neuroscienziato e neurobioeticista padre Alberto Carrara, membro della Pontifical Academy for Life (Pav), sul convegno a Roma ha affermato dal suo profilo facebook di neuroscienze e neuroetica : “La bellezza dell’arte può essere uno strumento pedagogico per curare dei cervelli feriti dalle patologie psichiatriche. Un cammino di ristrutturazione per le persone che soffrono”.

PROGRAMMA:

Saluti di apertura: 
Giovanna Melandri (Presidente Fondazione MAXXI)

Introduzioni: 
Viviana Kasam (Presidente BrainCircleItalia) e Pietro Calissano (ex Presidente e co-fondatore EBRI)

Modera: Antonino Cattaneo (Presidente EBRI)

Interventi:

Cristina Alberini: Come le emozioni danno forma ai ricordi
Merav Ahissar: Perché la bellezza gratifica il cervello
Eva Jablonka: Dietro l’estetica: una scelta nell’evoluzione biologica e culturale
Virginia Penhune: Un solco musicale, dove il piacere e il movimento si incontrano
Beatrice de Gelder: Bellezza e cervello dal punto di vista del corpo
Lina Bolzoni: Emozioni e arte della mnemonica
Hannah Monyer: L’arte come detonatore di emozioni nella Recherche di Proust 
Agnese Coco, Prima Arpa del Teatro dell’Opera di Roma, eseguirà brani di grandi compositrici dedicati a grandi donne.

PARTECIPAZIONE:
in presenza: con green pass o analoga certificazione valida o un test covid negativo delle ultime 24 ore dopo essersi registrati.
Per la registrazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-la-grande-bellezza-possono-le-neuroscienze-spiegare-larte-emotions-roma-200778272217


on line: la conferenza potrà essere seguita in live streaming in italiano (https://www.youtube.com/watch?v=mJ6Q1WXOVQ8) o in inglese (https://www.youtube.com/watch?v=OCVIRL5ivus)



Le altre tappe saranno in Lugano (3 dicembre 2021), Milano (25 gennaio 2022) , Ginevra (11 febbraio 2022), Londra (15 maggio 2022) e Lisbona (21 maggio 2022)



19 Novembre 2021
Fino al 19 Novembre 2021
Dalle ore 9.00
incontro divulgativo scientifico nell'ambito del progetto di BrainCircle Italia
Roma e on line in diretta streaming
Partecipazione gratuita
redazione Bioetica News Torino
Sullo stesso tema: Fragilità