Ancora pochi giorni per iscriversi al Master di Bioetica. Scopri i dettagli

News dall'Italia

Pillola del giorno dopo, sulla Gazzetta Ufficiale compare l’obbligo di ricetta. Federfarma: «Errore di stampa»

02 Ottobre 2020

A poche ore dalla pubblicazione arriva la smentita. La notizia del ritorno alla prescrizione medica obbligatoria per l’acquisto della pillola del giorno dopo Norlevo, pubblicata giovedì in Gazzetta Ufficiale è, invero, un errore di stampa. Nella determina, firmata dal direttore generale Nicola Magrini, si classifica il medicinale in classe di rimborsabilità C, pertanto «soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta».

Repentino è stato l’intervento di Federfarma, che ha subito smentito la falsa news. Le farmacie, che già avevano provveduto ad adeguarsi alle nuove disposizioni, dovranno fare un’ulteriore inversione di marcia e ricominciare a vendere Norlevo a tutte le maggiorenni che ne facciano richiesta. La ricetta medica resta obbligatoria solo per le ragazze minorenni.

Va ricordato che l’erogazione della pillola del giorno dopo senza l’obbligo di ricetta medica risale al 2016.