74 Dicembre 2020
Speciale Infosfera in sanità Comunicazione, etica e privacy

Lettera di Auguri natalizi, dal Presidente Centro Cattolico di Bioetica Giorgio Palestro

Care lettrici e lettori,

Il rapido scorrere del calendario, come sempre, riflette in modo oggettivo lo scorrere del tempo, che ci sembra procedere sempre più rapidamente. Ma, in particolare, gli eventi che hanno caratterizzato l’anno in corso, fin dal suo inizio, e che ne stanno segnando pervicacemente il divenire, hanno conferito al nostro calendario una fisionomia e una identità straordinaria. Esso, infatti, è stato dominato dal sorgere e il progredire della drammatica e, per certi versi terrificante epidemia nel nostro Paese, allargatasi poi in una contaminazione pandemica del mondo intero.

È questo un evento che sta sconvolgendo la nostra vita mettendo in gioco la salute di ciascuno di noi, mostrando anche, in non pochi casi, i suoi effetti letali. Un evento che sta sconvolgendo gli aspetti di relazione di ciascuno e quindi di convivenza; un evento che sta alterando molti costrutti che ciascuno ha radicato nella propria mente. Insomma un vero disastro esistenziale che ci ha colti tutti all’improvviso e che ha messo in evidenza la fragilità della nostra vita e degli schemi dei nostri sistemi di supporto, sociali, economici spirituali, psicologici.

Evento che, dunque, non può che riflettersi anche sul modo di sentire e di vivere l’avvento del prossimo Natale.

Nonostante gli ostacoli che questa pandemia ha creato, le attività del Centro Cattolico di Bioetica della nostra Arcidiocesi torinese non si sono fermate. Il rispetto delle regole imposte dal nuovo contesto socio-sanitario ci ha costretti a modificare i modi e la forma di presentazione delle nostre attività, impedendo di svolgerle alla diretta presenza dei partecipanti ai Convegni e ai Master, ovviando mediante l’utilizzazione delle modalità informatiche che la tecnologica ci offre. Abbiamo così evitato di  dovere interrompere le diverse attività.

Vorrei sottolineare che nel corso di quest’anno, i curatori della nostra rivista on line «Bioetica News Torino» hanno apportato alcune modifiche strutturali miranti ad adeguamenti tecnologici per favorire la maggioranza dei visitatori che utilizzano dispositivi come Smartphone, I phone, etc. Lo scopo è dunque quello di rendere sempre più accessibile e, pertanto, visibile la Rivista. Tali interventi sono stati attuati in risposta alle decine di migliaia di contatti, che indicano l’esistenza di un vero e ampio interesse di pubblico ai contenuti della nostra rivista. Si intende così, oltre che aumentare il numero dei contatti, favorire anche la possibilità di attivare abbonamenti.

Per quanto riguarda le tematiche del Centro, quest’anno è in atto uno studio su un argomento, tanto complesso quanto delicato, che riguarda l’approccio bioetico nelle varie fasi dell’evoluzione del bambino, dal concepimento fino all’età puberale. Studio cui si intende dar forma concreta mediante una prossima  pubblicazione.

Nonostante l’interferenza drammatica della pandemia, il richiamo alla festività del Santo Natale rimane sempre forte. E chissà che l’incombenza del contagio, fra i vari effetti psico-spirituali, non possa favorire una riflessione più profonda e coerente con il vero e intrinseco significato di questo momento dell’anno.

Pertanto mi permetto di rivolgere a coloro che ci leggeranno, gli auguri più sinceri, sia a titolo personale sia a nome del Consiglio di Presidenza e del Consiglio Generale del Centro, nonchè della Redazione della nostra rivista.

Prof. Giorgio Palestro


© Bioetica News Torino, Dicembre 2020 - Riproduzione Vietata